Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

O desenvolvimento de cooperativas coletivas de trabalhadores rurais no capitalismo: limites e possibilidades

Il presente lavoro si costitui in un studio comparativo di casi, che cercò analizzare il proccesso
di costituizione e sviluppo di Cooperative di Produzione collettiva di lavoratori rurali,
vincolati al Movimento dos Trabalhadores Rurais Sem Terra (MST). Si oggettivò identificare
le contradizioni che stabilirono limiti ed possibilità di sviluppo di quattro Cooperative, ubicate
nella Regione Sud del Brasile. I dati furono ottenuti attraverso l’interviste semi-strutturate, e
dalla applicazione di 46 questionarii, oltre che, della raccolta d’informazioni nei registri e
documenti delle Cooperative. Nella analise dei dati, si utilizò di proccedimenti quantitativi
(statistica descritiva e l’analise di correlazione), e, qualitativi (analise di contenuti e
documentali).
La ricerca ha costatato che, le Cooperative collettive apresentarono un sviluppo sociale
significativo, avendo i suoi associati giunto conquiste importanti come: migliora delle
condizioni di abitazione, risanamento basico; salute, livello di studio; incremento gradattivo
nella rendita monetaria, vacanze annuali (in alcuni casi, remunerati (ou queres dizer riposo
settimanale rimunerato); ausilio gravidanza, e ausilio mallatia. Questi dati acquistano un
maggiore significato perchè, nello stesso periodo, le condizioni di vita nelle aree urbane ed
rurali nel Brasile, hanno avuto un peggioramento, per l’ampia maggioranza della popolazione.
La ricerca evidenziò che l’evoluzione dei indicatori sociali, accadono nella misura che, i
collettivi ricevono finanziamenti sussidiatti del governo federale, ed investono in atività
geratrici di rendita e di occupazione della forza di lavoro disponibile nei coletivi, il quale
dinotta l’importanza di questa forma di appoggio, com il fine di assicurare l’sviluppo socioeconomico
nei locali della Riforma Agraria.
L’analise dei dati empirici, ha evidenziato ancora che, le Cooperative di Produzione
colettive utilisarono di mecanismi democratici di gestione, i quali assicurano ampia
participazione degli associati nella definizione di funzionamento, delle mete di disimpegno e
delle suoi politiche interne, che configurano la forma di gestione adottata come autogestione
al livello della unità di produzione. L’analise economica denoto, frattanto, che queste
organizzazioni affrontano serie deficienze in termine di: capacità di gerazione di ricete;
aprofitamento eficente della forza di lavoro disponibile; remunerazione dei fattori di
produzioni, e gerazione di eccedenti che possibilitano la sua reproduzione mentre unità
produtiva capace di competere com gl’imprendimenti capitalisti congeneri.
Si costatò anche, l’esistenza di contradizioni fra gl’ideali autogestionarii ed socialisti,
che ispirano queste esperienze e, la pratica del salariato di lavoratori non associati, nelle due
Cooperative analisate. Forse, ai fattori storici e congiunturali, queste organizzazioni passarono
a impiegare il salariato come condizione alla loro riproduzione. Anche furono identificate
alcuni paradossi organizzazionali che, in questo momento, non rappresentano rischi al
sviluppo di queste esperienze autogestionarie, ma, che nel futuro potrano si convertere in
contradizioni principali. La ricerca dimostrò che, sensa affrontare e superare le principali
contradizioni, i coletivi non potranno tenere come assicurare la sua continuità, come sperienze
autogestionarie di ispirazione socialista.

Mostra/Nascondi contenuto.
RESUMO O presente trabalho constitui-se num estudo comparativo de casos que procura analisar o processo de constituição e desenvolvimento de cooperativas de produção coletiva de trabalhadores rurais vinculadas ao Movimento dos Trabalhadores Rurais Sem Terra (MST). Objetivou-se identificar as contradições que estabelecem limites e possibilidades de desenvolvimento de quatro cooperativas situadas na Região Sul do Brasil. Os dados foram obtidos através de entrevistas semi-estruturadas e pela aplicação de 46 questionários, além da coleta de informações nos registros e documentos das cooperativas. A análise dos dados utilizou-se de procedimentos quantitativos (estatística descritiva e análise de correlação) e qualitativos (análise de conteúdos e documental). A pesquisa constatou que as cooperativas coletivas apresentam um desenvolvimento social significativo, tendo seus associados alcançado conquistas importantes como: melhoria das condições de moradia, saneamento básico, saúde, nível de escolarização, incremento gradativo na renda monetária, descanso anual (em alguns casos remunerado), auxílio- gestação, e auxílio-doença. Esses dados adquirem um significado maior porque, no mesmo período, pioraram as condições de vida no meio urbano e rural no Brasil, para a ampla maioria da população. A pesquisa evidenciou que a evolução dos indicadores sociais se dá na medida em que os coletivos recebem financiamentos subsidiados do governo federal e investem em atividades geradoras de renda e ocupação da força de trabalho disponível nos coletivos, o que denota a importância dessa forma de apoio a fim de assegurar o desenvolvimento sócio- econômico dos assentamentos da Reforma Agrária. A análise dos dados empíricos evidenciou ainda que as cooperativas de produção coletiva utilizam-se de mecanismos democráticos de gestão, os quais asseguram ampla participação dos associados na definição das normas de funcionamento, das metas de desempenho e das suas políticas internas, configurando a forma de gestão adotada como autogestão ao nível da unidade de produção. A análise econômica mostrou, no entanto, que essas organizações enfrentam sérias deficiências em termos de: capacidade de geração de receitas, aproveitamento eficiente da força de trabalho disponível, remuneração dos fatores de produção, e geração de excedentes que possibilitem sua reprodução enquanto unidade produtiva capaz de competir com empreendimentos capitalistas congêneres.

Tesi di Master

Autore: Pedro Ivan Cristofoli Contatta »

Composta da 321 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 406 click dal 19/12/2006.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.