Skip to content

La gestione della crisi internazionale. Il caso della Farnesina

Informazioni tesi

  Autore: Antonio Fiamingo
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2004-05
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della Comunicazione
  Relatore: Patrizio Di Nicola
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 234

Questa tesi di laurea sperimentale ha come oggetto di studio la gestione della crisi internazionale, dal punto di vista organizzativo e comunicativo; il percorso di analisi proposto si basa, infatti, su due pilastri delle scienze sociali: la sociologia dell’organizzazione e le scienze della comunicazione. La prima ci fornisce una solida base teorica per procedere nell’analisi e nella rilevazione delle soluzioni organizzative adottate per gestire una crisi, le seconde ci danno gli strumenti per studiare il ruolo che le informazioni e la comunicazione sono arrivate a ricoprire in un sistema globale supportato, a tutti i livelli, dalle reti di collegamento.
Il campo di indagine è quello dell’Unità di Crisi del Ministero degli Affari Esteri dello Stato italiano, la quale è una organizzazione istituzionale, vale a dire, secondo il nostro approccio, un bene comune, il cui compito è quello di gestire le emergenze che coinvolgono i cittadini italiani all’estero. Il contesto internazionale in cui questa struttura opera è un ambiente estremamente complesso e imprevedibile, in cui i margini di incertezza dei soggetti si espandono a dismisura, generando situazioni critiche spesso difficilmente controllabili.
L’obiettivo dello studio è quello di capire come è organizzata e come comunica, all’interno e all’esterno, una struttura deputata a gestire una crisi internazionale; in altri termini la ricerca mira ad individuare le caratteristiche organizzative di questo tipo di struttura, e le modalità e gli strumenti di comunicazione che gli consentono di attivare tutte le misure e le risorse necessarie a rispondere e a risolvere una emergenza in un altro Paese.
La ricerca sperimentale si è avvalsa dei dati raccolti tramite una visita guidata degli uffici e delle strutture dell’Unità di Crisi, alcune interviste pilota a dirigenti e funzionari che vi lavorano, la visione del materiale cartaceo inerente l’organizzazione e le comunicazione interna, e due interviste semistrutturate fatte al Capo dell’Unità di Crisi e al Funzionario.
In sintesi l’analisi dei dati e del materiale raccolto ha evidenziato alcuni tratti organizzativi molto precisi, tra cui la presenza di una chiarissima catena di comando e di un forte spirito di squadra; la struttura risulta flessibile nelle competenze, con una burocratizzazione praticamente assente, dato anche il numero ristretto dei membri. Il lavoro si basa su alcuni criteri fondamentali quali la pianificazione preventiva e la modulazione dei piani di emergenza. L’Unità di Crisi funziona come un grande cervello che riceve innumerevoli input dal contesto, i quali vengono elaborati e gestiti producendo degli output sottoforma di, ad esempio, decisioni operative, aggiornamento dei data base, produzione di opzioni di soccorso o evacuazione.
In ultima analisi l’elemento essenziale per una gestione efficace delle crisi internazionali è risultato essere l’integrazione sinergica tra le soluzioni organizzative e le modalità comunicative nell’acquisizione, la trasmissione e l’elaborazione delle informazioni necessarie al potere decisionale per far funzionare al meglio l’intero sistema.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione Quando nel 1963 Michael Crozier scriveva: “L’uomo non dispone solo di una mano e di un cuore, ha anche una mente, un progetto, una forma di libertà”, restituiva alle scienze umane la capacità di considerare gli uomini nella loro meravigliosa intima complessità. Lo sguardo qui proposto infatti è affetto da una piccola malattia vitale che mi è cresciuta dentro nel tempo: la passione per l’uomo. La passione per i modi e gli strumenti dell’animale sociale, dell’animale politico, dell’animale storico. Durante gli studi delle Scienze della Comunicazione quella passione si è fatta vocazione, arricchendosi delle altre dimensioni che fanno dell’uomo quel progetto e quella libertà di cui dice Crozier. L’approdo di questo cammino mi ha portato ad attraversare la dimensione in cui l’individuo si esalta e raggiunge un nuovo livello di interazione con il suo prossimo, la dimensione in cui si organizza, diventa egli stesso organizzazione. Entrando in quest’ottica l’individuo apprende un altro modo di pensare e agire, un nuovo modo che non sostituisce quello della singolarità del soggetto, o della persona semplicemente relazionale, ma che si affianca ad esso, andando ad aumentare le sue facoltà e potenzialità, producendo un progressivo arricchimento delle connotazioni che lo identificano. Organizzandosi l’individuo elabora nuovi strumenti di comunicazione, fondendo sinergicamente il linguaggio

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi