Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Emigrazione italiana e fascismo in Venezuela: storia degli italiani in Venezuela tra il 1840 e il 1939

Tesi sull'emigrazione italiana tra il 1840 ed il 1939, con particolare attenzione al Venezuela e alle organizzazioni dei Fasci in quel paese.

Mostra/Nascondi contenuto.
PROLOGO A livello di ricerca storica,poco ci si é preoccupati di sapere cosa facessero,cosa pensassero e come si organizzassero gli italiani oltre oceano,nel periodo tra le due grandi guerre e anche prima. É per tale motivo che con quest'opera,frutto di lunghe ricerche,si vuol cercare di rendere noti dei fatti che,in definitiva,rappresentano uno spaccato di ció che eravamo,e che possono aiutarci a capire ció che attualmente siamo,nonché ció che saremo. Quest'opera nacque quale idea per la mia tesi di laurea sul finire del 1992.In quell'anno mi resi conto che avrei dovuto orientarmi su un tema che mi consentisse di effettuare le ricerche nel paese dove risiedevo per gran parte del tempo;questo paese era il Venezuela.Data la mia passione per la storia contemporanea,pensai di rivolgermi al professore Renzo De Felice,il quale ritenne di affidarmi un argomento di tesi che,pur abbracciando un fenomeno tipicamente italiano ed europeo,avesse avuto un qualche riflesso anche nel paese sudamericano;pertanto mi suggerì di occuparmi dell' istituzione del Fascio italiano in Venezuela,argomento di cui ci si era poco o per nulla occupati in Italia,mentre per paesi come l'Argentina o il Brasile esisteva una buona raccolta bibliografica. Cosí,nell'autunno del 1992 cominciai a Caracas le prime ricerche.Mi preoccupai innanzitutto,come mi era stato suggerito,di cercare articoli nella stampa locale dell'epoca. A Caracas esiste una buona struttura,attrezzata tecnologicamente,l'Emeroteca del Pantheon,dove ebbi l'opportunità di consultare in microfilms i quotidiani venezuelani dal 1920 in poi. In precedenza avevo esaminato un repertorio in schede sulla stampa venezuelana che si trova nella biblioteca dell'Accademia in Caracas.Da questo repertorio avevo ricavato i nomi delle testate giornalistiche relative a quegli anni.Esse erano <<El Universal>>,<<El Heraldo>>,<<El Nuevo Diario>>,<<La Esphera>>;questi giornali con differenti angolazioni,sia pure molto sfumate,rappresentavano uno spaccato delle tendenze politiche del paese. All'Emeroteca,dagli stessi microfilms,mi fu possibile ottenere le fotocopie ingrandite degli articoli che mi interessavano.In verità in un primo tempo raccoglievo tutto quello che avesse una qualche attinenza con l'Italia,il che costituiva una mole di materiale enorme perché l'Italia a quei tempi rappresentava un esempio di civiltà la cui storia,la cui letteratura, c ome pure il più banale cos tume,c os tituivano elemento di cur ios ità e di interesse,soprattutto a causa della presenza italiana che già dal 1870 aveva comimciato a diffondersi nel paese.Finii col raccogliere anche materiale che riguardava i primi anni

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Lorenzo David Belardo Contatta »

Composta da 122 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7444 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.