Skip to content

Tecnologia e dinamica dei vantaggi comparati: un confronto fra Nord-Est Italia e Sicilia.

Informazioni tesi

  Autore: Lorena Guarino
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2004-05
  Università: Università degli Studi di Palermo
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Commercio
  Relatore: Vincenzo Lo Jacono
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 194

Il presente lavoro prende spunto da un tema del Servizio Studi della Banca d’Italia (n°522, ottobre 2004), concernente la tecnologia e la dinamica dei vantaggi comparati fra la Sicilia e il Nord-Est Italia. L’importanza dell’approfondimento scaturisce dalla constatazione che, nel corso degli anni Novanta, la struttura del commercio mondiale si è profondamente modificata a favore di prodotti ad elevato contenuto tecnologico. Il lavoro si articola in tre parti. Nella prima s’intende offrire un quadro macroeconomico di riferimento sulle tendenze alla specializzazione nel commercio internazionale, con la presentazione delle relative teorie, da quelle dette “ortodosse” di Smith, Ricardo, Heckscher, Ohlin, a quelle “moderne”, di natura dinamica, in cui viene affrontato il tema dello sviluppo tecnologico, a supporto dell’importanza della specializzazione produttiva nella competizione tra imprese. La seconda offre una visione d’insieme del contesto nazionale, focalizzandosi, prima sull’impresa manifatturiera, in modo da offrire una base conoscitiva del tessuto produttivo, successivamente sulla competizione tecnologica dell’Italia, traendo spunto dal Quarto Rapporto dell’ “Osservatorio sull’Italia nella Competizione Tecnologica Internazionale”, stilato dall’ENEA, in una fase in cui ha ripreso vigore il dibattito sui temi dello sviluppo, della competizione internazionale e delle questioni che vanno sotto la generale definizione di società della conoscenza. Alla base di questa accresciuta attenzione, sembra
porsi una rinnovata necessità di comprendere il rapporto fra processi di sviluppo e dinamiche del cambiamento tecnologico. Di fatto, nel corso dell’ultimo decennio, i tratti del processo di globalizzazione si sono ulteriormente rafforzati e intrecciati con le trasformazioni tecnologiche, sollecitando la richiesta di una più chiara visione dei meccanismi che legano sviluppo e cambiamento tecnologico. Infine, questa parte della trattazione si chiude con l’analisi della dinamica della struttura
del commercio estero di manufatti per contenuto tecnologico, applicando la metodologia CSMA alla quota di mercato italiana, pervenendo ad un punto di congiunzione delle analisi precedentemente svolte e creando, al contempo, una base descrittiva su cui far leva per il confronto del modello di specializzazione produttiva della Sicilia e del Nord-Est. E’ come se si venisse a creare un circolo vizioso, dove ogni elemento si combina “armoniosamente” con la complessa dinamica dei settori di attività economica, costituenti la trama del tessuto produttivo nazionale. La sequenza logica seguita nella tesi si articola nel seguente
modo: impresa manifatturiera - commercio internazionale - innovazione Tecnologica e competitività - vantaggi comparati; il tutto sintetizzato Nell’espressione “contenuto tecnologico dell’export manifatturiero”.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione Il presente lavoro prende spunto da un tema del Servizio Studi della Banca d’Italia (n°522, ottobre 2004), concernente la tecnologia e la dinamica dei vantaggi comparati fra la Sicilia e il Nord-Est Italia. L’importanza dell’approfondimento scaturisce dalla constatazione che, nel corso degli anni Novanta, la struttura del commercio mondiale si è profondamente modificata a favore di prodotti ad elevato contenuto tecnologico. Infatti, il progresso tecnico introduce nell’attività economica nuovi processi produttivi e nuovi prodotti e, in quanto agisce da stimolo all’investimento, è un importante fattore di crescita economica. Le esportazioni italiane hanno recepito i cambiamenti della domanda mondiale, in misura molto limitata, restando dominate dai prodotti a bassa tecnologia, che costituiscono la quota più rilevante del Made in Italy. Da notare che, negli stessi anni Novanta, le quote dell’export italiano sul mercato mondiale sono diminuite, nonostante il crescente grado di apertura dell’economia nazionale. Il modesto contenuto tecnologico delle esportazioni italiane desta preoccupazioni, anche per i suoi riflessi sulle potenzialità di crescita del paese. La moderna teoria del commercio internazionale mostra, infatti, che la struttura del commercio estero di una regione non è neutrale rispetto alla sua crescita nel lungo periodo. In particolare, una specializzazione, in settori poco avanzati tecnologicamente, tende a ridurre le prospettive di sviluppo di un paese (Grossman e Helpman, 1990). Le specializzazioni in attività, che presentano un alto tasso di apprendimento tecnologico e una crescita della produttività relativamente più elevata, favoriscono tassi di crescita complessivi più elevati nel lungo periodo (Guerrieri, Pianta e Dalum, 2001). Inoltre, gli studi empirici confermano che, la difficoltà di imitazione delle tecnologie più avanzate rende i prodotti ad alto contenuto tecnologico meno elastici al prezzo, creando vantaggi di nicchia e rendendo meno volatili le fluttuazioni cicliche nei paesi specializzati in questi prodotti (Kraay e Ventura, 2001). Questo lavoro approfondisce le cause di questi andamenti a livello territoriale, analizzando la recente evoluzione del modello di specializzazione delle esportazioni della Sicilia e del Nord-Est Italia ed enfatizzando il ruolo dei distretti industriali. Infatti, la localizzazione di

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

confronto export sicilia e nord-est
csma
heckscher
indice di balassa
made in itay
metodologia csma
ohlin
osservatorio sull’italia nella competizione tecnol
progresso tecnico
quote export italia
settore manifatturiero
tecnologia
teoria dei vantaggi comparati

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi