Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il finanziamento delle iniziative umanitarie: strumenti e criteri di destinazione

La tesi esamina e analizza la nascita e la diffusione della finanza etica in Italia ed in Europa con un accenno al manifesto della finanza etica e al fenomeno delle fondazioni bancarie.
Nel 2 ° capitolo viene affrontato il tema della responsabilità sociale d 'impresa , il libro verde promosso dall' Unione europea ed il progetto CSR-SC del ministero del lavoro.
Nel 3°, si analizzano i modelli di bilancio sociale in generale ed in particolare per il settore del credito.
Nel 4° capito si studiano i fondi comuni d' investimento etici : lo sviluppo quantitativo e qualitativo nel tempo , le modalità di screening etico ; il rating etico, fattori che influenzano i costi e le performance di un fondo etico.
Vengono poi analizzati altri strumenti di finanza etica quali i c/c, i titoli di solidarieta', i fondi pensione SR. nonchè uno studio dedicato alla storia e all'operatività di banca etica.
Gli ultimi 2 capitoli presentano una ricerca effettuata sui bilanci sociali di circa 67 banche per esamninare gli interventi a favore delle comunità locali e internazionali ; nell ultimo capitol vengono esaminati i 28 fondi etici offerti dalle banche a daglle SGR italiane.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 PRESENTAZIONE “Al valore della ricchezza deve essere aggiunta anche la felicità, che è un concetto diverso dal benessere. Una persona è più ricca di un’altra quando è più felice ed ha ottenuto una migliore qualità della vita. Il mercato è vero mercato quando non produce solo ricchezza, ma soddisfa anche attese e valori etici”. Questo afferma Amartya Sen, economista e premio Nobel in un’epoca in cui i ripetuti scandali nel settore finanziario rendono il tema dell’etica e della responsabilità sociale d’impresa particolarmente attuale. Sempre di più si sta diffondendo una cultura per cui l’investitore mira non solo a ottenere un profitto, ma punta su attività che rispondano a certi requisiti di responsabilità sociale e ambientale. E’ necessario riesaminare il tema della tutela del risparmio, che richiede nuove regole, ma anche un’etica: il fine dell’impresa non può essere solo il business! Catastrofi, calamità, emergenze umanitarie sono all’ordine del giorno e non è più possibile limitarsi a vivere la solidarietà e la responsabilità sociale solo nel singolo momento in cui tutto ciò avviene, ma questi atteggiamenti devono essere orientati al futuro, devono diventare uno stile di vita, bisogna creare una dimensione “privata” della solidarietà basata su valori etici da trasferire e applicare in tutti i settori e le implicazioni della vita quotidiana. Fino a qualche anno fa la finanza etica era una “nicchia” del mercato finanziario. Oggi non più! La sfida dell’etica in campo finanziario è stata raccolta dalle istituzioni creditizie ed interessa sempre più da vicino il mondo imprenditoriale profit e non profit. Obiettivo della finanza alternativa è rispondere a due esigenze: un uso diverso e alternativo del denaro degli investitori e il sostegno alle realtà organizzate e senza scopo di lucro che cercano di rispondere ai problemi dell’occupazione, dell’ambiente e dell’emarginazione. Obiettivo di questo lavoro è cercare di dare una visione quanto più possibile globale e attuale di questo nuovo segmento di mercato cercando di capire come la finanza

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Monica Carcuro Contatta »

Composta da 188 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1991 click dal 05/01/2007.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.