Skip to content

La Corte Suprema: accesso e funzione nomofilattica

Informazioni tesi

  Autore: Alessio Fionda
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze politiche e delle relazioni internazionali
  Relatore: Letizia Ruffini Gandolfi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 46

Questo lavoro verte essenzialmente sul concetto di nomofilachia ed ha altresì l’obiettivo di descrivere i legami tra funzione nomofilattica, accesso al sindacato di Cassazione e cultura del precedente, mettendo un risalto le problematicità che ruotano intorno alla Corte suprema italiana.
La questione trattata è molto rilevante; lo dimostrano il dibattito ultra decennale della dottrina e le riforme legislative in corso.
La parte centrale del lavoro è comparatistica: si pone particolare attenzione al funzionamento della corte di Cassazione francese, in virtù delle similitudini storico–culturali che quest’ordinamento ha con quello italiano; inoltre tale approccio è utilizzato per analizzare in una prospettiva più ampia gli interventi realizzati o solamente progettati sulle procedure di accesso al sindacato di Cassazione.


CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
42. La nomofilach a. Il termine nomofilach a o nomofilac a Ł composto dalle parole greche n mos ovvero legge e da phylax ovvero guardiano. Nell antica Grecia la nomofilac a era la magistratura incaricata di custodire il testo delle leggi e di assicurare una certa stabilit nella legislazione. I primi documenti che danno sicure notizie dell esistenza della nomofilac a risalgono al 317 a.C. Alcune costituzioni cittadine prescrivevano che i progetti di legge dovevano essere preventivamente sottoposti ai nomofilaci che avevano facolt di vietarne la presentazione alle assemblee nel caso d incostituzionalit o palese inopportunit . In questa sede, si partir intendendo il termine nomofilach a come la funzione attribuita alla Corte Suprema di assicurare l esatta osservanza e l uniforme interpretazione della legge e l unit del diritto oggettivo nazionale 1 ; avendo come punto di riferimento essenzialmente l ordinamento italiano. L idea sottesa all art. 65 dell ordinamento giudiziario Ł che la Corte di cassazione, nell interpretare la legge per applicarla alla fattispecie concreta che le Ł sottoposta, deve mirare prima di tutto a stabilire, a livello generale, qual Ł il significato giusto da attribuire alla norma, mentre la giustizia della soluzione nel caso concreto Ł un effetto secondario della prima operazione L analisi comparatistica permetter di descrivere le differenze nell attuazione della nomofilach a nei diversi ordinamenti. Inoltre, Ł essenziale indicare quali sono le posizioni della dottrina sulla funzione nomofilattica per poi comprendere le soluzioni proposte per la sua realizzazione. La questione nomofilach a Ł da molti anni iscritta nella eterna questione cassazione . Nel dibattito dottrinario si distinguono essenzialmente due tesi sulla nomofilach a. La prima tesi Ł propensa a declinare la funzione in senso tendenziale , dialettico e collettivo ; consona ad una realt sociale e giuridica dominata dal pluralismo e dal movimento. 2 La tesi sostiene l apertura del dialogo con i giudici di merito, secondo un modulo bi-direzionale e non irrigidito dall alto verso il basso e legato ad una certezza giurisprudenziale ad ogni costo. 1 Regio decreto 12/1941 sull ordinamento giudiziario. Art. 65: Attribuzioni della corte suprema di cassazione. La corte suprema di cassazione, quale organo supremo della giustizia, assicura l’esatta osservanza e l’uniforme interpretazione della legge, l’unit del diritto oggettivo nazionale, il rispetto dei limiti delle diverse giurisdizioni; regola i conflitti di competenza e di attribuzioni, ed adempie gli altri compiti ad essa conferiti dalla legge. 2 Carbone E., Quattro tesi sulla nomofilach a , Politica del diritto, 2004 n. 4: pagg. 599-616.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

accesso
cassazione
corte
filtri
funzione
nomofilachia
nomofilattica
precedente
suprema

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi