Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I sarcomi dei tessuti molli: ricerca dei fattori prognostici ed indirizzi terapeutici

Secondo la definizione dell'Organizzazione Mondiale della Sanità i sarcomi dei tessuti comprendono tutti i tumori maligni dei tessuti non epiteliali, extrascheletrici con l'eccezione del sistema emopoietico, della glia e dei tessuti di supporto di organi e visceri specifici. I tumori maligni del sistema nervoso periferico e autonomo sono inclusi tra i sarcomi dei tessuti molli poiché pongono problemi diagnostici e terapeutici simili. Questa definizione lascia intravedere quanto sia complessa la classificazione di tali neoplasie da un punto di vista istologico soprattutto per la possibilità di forme altamente indifferenziate e tale difficoltà interpretativa ha prodotto nel corso del tempo la descrizione di oltre 40 istotipi diversi, noti con oltre 300 nomi diversi, senza dimenticare che il 15 - 20% delle lesioni rimangono, ancora tutt'oggi, inclassificabili pur avvalendosi dell'indagine microscopica elettronica e di quella immunoistochimica.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE I sarcomi dei tessuti molli rappresentano un raro gruppo di neoplasie, la cui incidenza non supera l'1% nell'ambito di tutte le forme neoplastiche dell' adulto, ed il 7% di quelle che insorgono sotto i 25 anni causando circa il 2% della totalità dei decessi per cancro, comprendendo però in questa statistica tutti i tumori delle parti molli (1978). La rarità di questi tumori ha causato notevoli difficoltà nello studio della loro origine ed evoluzione e solo negli ultimi decenni importanti progressi sono stati conseguiti nella loro caratterizzazione morfologica riducendo notevolmente li la confusione esistente a riguardo e contribuendo a creare un linguaggio comune molto utile per lo scambio e il confronto di dati morfologici e clinici.

Tesi di Laurea

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Antonella Cornelia Montagnese Contatta »

Composta da 75 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4270 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.