Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il principio di offensività nel diritto penale

... Così, trapiantare il principio di offensività entro canoni rigidamente prestabiliti dal legislatore ordinario, sarebbe sicuramente servito a cantare le lodi dell'offensività, ma ciò vorrebbe dire recitare un epicedio, un canto corale, magari ben orchestrato, ma in onore di un concetto esamine; e codificare un principio senza avere ravvivato le braci culturali che lo alimentavano, sarebbe poco più che scriverne l'epitaffio.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Premessa È lecito asserire che l’offensività, altro non è che il prodotto concettuale, qualificabile come “categoria” cardine del moderno diritto penale, che si eleva a “principio” di garanzia di tipo sostanziale idoneo a contribuire alla definizione di un sistema penale liberal-democratico, proiettato in una poliedrica e multiforme dimensione. L’offensività rappresenta il parametro quantificativo della condotta tipicizzata quale illecito penale, come riconducibile ad un bene giuridico ed è per questo che, in antitesi a concezioni fortemente eticizzanti, o addirittura totalitarie, dell’illecito penale in termini di mera anti-doverosità, si è imposta grazie ad una proficua operazione dottrinale iniziata già nel secolo scorso, la visione del reato come offesa ad un bene giuridico meritevole di tutela penale. Com’è noto la nostra Costituzione offre, in varie sue norme, il sostegno del diritto positivo a questa impostazione 1 ; è stato poi precipuo merito della migliore dottrina penalistica l’aver collocato l’offesa al bene giuridico nell’ambito della tipicità penale 2 . Nonostante i limiti e l’assenza di un esplicito riconoscimento i sostenitori di teorie fortemente razionalistiche, per cercare di rintracciare i contenuti, il fondamento ed i limiti nell’intervento penale, non hanno fatto altro che credere che il principio di necessaria offensività potesse addirittura essere paragonato ad un originale e “formidabile” volano. 1 Tesi sostenuta con assoluta autorevolezza dal BRICOLA in, Teoria generale del reato, in Nss. Dig. It, XIX, Torino 1974, p755. 2 Si veda STELLA, La teoria del bene giuridico ed i cd. Fatti inoffensivi, conformi al tipo, in Riv. it. dir. e proc. pen., 1973, p 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Maria Rita Speciale Contatta »

Composta da 213 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5802 click dal 11/01/2007.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.