Skip to content

Senso comune e attribuzione di cause: una ricerca empirica sull'atteggiamento verso il tifo Ultras

Informazioni tesi

  Autore: Valentina Pedroni
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Psicologia
  Relatore: Alessandro Salvini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 163

Il lavoro costituisce un percorso articolato che parte dalla nascita del calcio come sport fino alla sua spettacolarizzazione, illustrando il processo di sportivizzazzione dei loisir parallelamente a quello che Elias descrive come il processo di civilizzazione. Si prosegue con la storia del movimento Ultras in Italia, dalla nascita fino ai giorni nostri, con particolari accenni alla legislazione in merito ai provvedimenti attuati nel tempo dalle autoritàcompetenti in materia di ordine pubbliico. Quindi vengono affrontate le ipotesi sia teoriche che di senso comune che hanno cercato di spiegare il fenomeno, descrivendo i processi attraverso i quali il senso comune arriva a formarsi opinioni su gruppi "devianti" e facendo una critica di alcune teorie che hanno ricercato le cause della violenza Ultras nella psicopatologia o nella catarsi. Nel terzo e quarto capitolo verrà scelta la finestra teorica dalla quale affacciarsi per cercare di descrivere il fenomeno Ultras, e vengono esposte le posizioni di diversi autori facenti capo all’interazionismo simbolico: Goffman, con la metafora drammaturgica e il processo di stigmatizzazione; Lemert e la teoria dell'origine sociale della devianza; Marsch Rosser e Harrè con le regole del disordine e laviolenza come "ritualizzazione"; infine Salvini con la "ritualizzazione imperfetta" e la rivendicazione spettacolare dell'identità. La ricerca che verrà presentata alla fine del lavoro, prende le mosse dalla convinzione che le persone accettano le spiegazioni che il senso comune, attraverso giornali e mass media, fornisce di ciò che accade nel mondo. Gli individui nel formarsi le credenze fanno proprie alcune spiegazioni, che provengono da fonti esterne, di cui gli organi di informazione costituiscono i principali rappresentanti. Nel fare proprie queste opinioni, l’uomo della strada ha un ruolo attivo, e come verrà dimostrato, entrano in campo molteplici variabili, di cui la distanza/vicinanza dell’osservatore rispetto al fenomeno e il ruolo impersonato sono alcune tra le principali. La scala d’atteggiamento che è stata costruita a partire da una ricognizione condotta da A. Salvini sul materiale giornalistico, comprende venti diverse ipotesi di spiegazione del tifo violento che fanno capo a diversi tipi di cause, tra cui cause sociali, cuturali, criminali, istintive e psicopatologiche. Le tre categorie di persone che sono state interpellate sono Ultras, Forze dell’Ordine e persone “comuni”. La metodologia di ricerca ha previsto l’utilizzo dell’analisi fattoriale per leggere i risultati della scala, l’α di Cronbach per misurare la coerenza interna, l’ANOVA e il test T di Student per i confronti fra categorie e all’interno di esse. Per l’analisi ci si è serviti del pacchetto statistico SPSS. L’analisi fattoriale, uno degli strumenti principe nella metodologia delle scienze sociali, è stata preziosa per il lavoro svolto e ha permesso di cogliere risultati importanti, in linea con la teoria di riferimento e di formulare considerazioni interessanti in merito al fenomeno Ultras, ma anche ai suoi risvolti sulle opinioni del senso comune.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione Non è il vento ma l’assetto delle vostre vele a stabilire la rotta che volete seguire. Antico detto marinaio Osservatore e osservato. Si può essere nei due ruoli contemporaneamente? Il lavoro che andrò a presentare prende le mosse da quella che è anzitutto un’esperienza personale, una passione nata, cresciuta e sviluppata negli ultimi anni, e dalla curiosità verso un mondo che mi ha affascinato dal primo istante in cui l’ho incontrato. Ho deciso di accettare la sfida di affrontare il fenomeno Ultras dall’interno, facendone parte, dedicando la mia attenzione non solo agli aspetti teorici, ma cercando di portare un po’ della mia esperienza di osservatrice partecipante e osservata al tempo stesso. La ricerca che è riportata è nata dall’idea di dare voce ai protagonisti della domenica approcciando il loro mondo da una prospettiva teorica libera dai giudizi morali, il cui obiettivo non è quello di trovare cause ma di descrivere processi. Questo è stato fatto confrontando gli atteggiamenti riguardo il tifo Ultras (considerato nel suo aspetto violento) non solo dei tifosi Ultras, ma anche dei tutori dell’ordine preposti al loro controllo e dell’uomo della strada. Il lavoro costituisce un percorso articolato che parte dalla nascita del calcio come sport fino alla sua spettacolarizzazione, passando per la storia del movimento Ultras in Italia, quindi affronta le ipotesi sia teoriche che di senso comune che hanno cercato di spiegare il fenomeno. Nel terzo e quarto capitolo verrà scelta la finestra teorica dalla quale affacciarsi per cercare di descrivere il fenomeno Ultras, e vengono esposte le

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

atteggiamento
credenze
devianza
identità
interazionismo simbolico
mass-media
salvini
senso comune
tifo
ultras
violenza

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi