Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il mercato delle piscine e del wellness. Il Salone Mondiale di Lyon ''Piscine 2006''.

Un tempo confinata agli impianti natatori – dove l’unica attività possibile era il nuoto – e ai centri termali propriamente detti, negli ultimi anni l’acqua ha invaso ogni genere di proposta, rivolta non solo al divertimento e al benessere, ma anche all’attività fisica e alla prevenzione. Il ruolo che l’acqua riveste nello svolgimento d’attività fisica in Italia è, di indubbio valore e in costante crescita: ciò è testimoniato anche dai dati raccolti dall’ Istat, che proprio ai comportamenti emergenti e le nuove tendenze della pratica sportiva in Italia, ha dedicato un volume di recente pubblicazione, frutto di un’ indagine condotta dal 1959 sino ai giorni nostri. Se da un lato la pratica sportiva agonistica in generale sta subendo una flessione, è invece in aumento la pratica sportiva intesa come divertimento, come ricerca del benessere fisico e cura del proprio corpo. Sulla base delle informazioni raccolte, emerge il costante interesse che gli italiani dedicano agli sport d’acqua: attualmente sono tre milioni e mezzo i praticanti italiani (il 6% della popolazione) d’ogni età, in particolare è interessante rilevare come il nuoto sembra essere tra le prime attività sportive praticate durante l’infanzia.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Un tempo confinata agli impianti natatori – dove l’unica attività possibile era il nuoto – e ai centri termali propriamente detti, negli ultimi anni l’acqua ha invaso ogni genere di proposta, rivolta non solo al divertimento e al benessere, ma anche all’attività fisica e alla prevenzione. Il ruolo che l’acqua riveste nello svolgimento d’attività fisica in Italia è, di indubbio valore e in costante crescita: ciò è testimoniato anche dai dati raccolti dall’ Istat, che proprio ai comportamenti emergenti e le nuove tendenze della pratica sportiva in Italia, ha dedicato un volume di recente pubblicazione, frutto di un’ indagine condotta dal 1959 sino ai giorni nostri. Se da un lato la pratica sportiva agonistica in generale sta subendo una flessione, è invece in aumento la pratica sportiva intesa come divertimento, come ricerca del benessere fisico e cura del proprio corpo. Sulla base delle informazioni raccolte, emerge il costante interesse che gli italiani dedicano agli sport d’acqua: attualmente sono tre milioni e mezzo i praticanti italiani (il 6% della popolazione) d’ogni età, in particolare è interessante rilevare come il nuoto sembra essere tra le prime attività sportive praticate durante l’infanzia.

Tesi di Master

Autore: Maria Michela Protopapa Contatta »

Composta da 51 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2243 click dal 16/01/2007.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.