Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I sistemi di controllo di gestione nelle amministrazioni centrali

Negli ultimi vent’anni le Pubbliche Amministrazioni della maggioranza dei paesi occidentali hanno dovuto far fronte a forti pressioni verso una maggiore efficienza e un miglioramento dei risultati. Ha così avuto origine un ampio movimento riformatore che si prefigge l’introduzione di principi e strumenti “manageriali” nella gestione pubblica: si tratta di un profondo cambiamento culturale, in molte realtà ancora in corso, da una cultura dell’adempimento ad una del risultato. In questo ambito l’introduzione dei sistemi di controllo di gestione è stata uno degli aspetti più rilevanti in quanto tali strumenti permettono di orientare le Amministrazioni alla produzione di risultati misurabili e valutabili, premessa irrinunciabile per l’ottimizzazione della performance pubblica e, al contempo, un mezzo di legittimazione dell’azione amministrativa.
Da qui nasce il presente lavoro: l’obiettivo è, innanzitutto, quello di comprendere lo stato dell’arte dei sistemi di controllo di gestione attualmente sviluppati nelle Amministrazioni Centrali, a livello internazionale e nazionale, e successivamente capire come si possa incentivare la domanda e l’utilizzo dei sistemi di controllo di gestione da parte della direzione pubblica; solo se i dirigenti definiscono correttamente gli obiettivi, a monte, e usano i dati del controllo come supporto decisionale, a valle, il controllo di gestione può davvero contribuire efficacemente alla gestione della Pubblica Amministrazione.
Prima di concentrarsi sull’approfondimento dei sistemi di controllo di gestione nelle Amministrazioni Centrali italiane, scopo principale della ricerca, si è voluto comprendere appieno il quadro generale in cui l’esperienza italiana è maturata seguendo un’ottica per focus progressivi, cioè dal generale al particolare. Il percorso di ricerca seguito consiste in cinque passi.
1. Analisi della riforma del management pubblico e del sistema di controllo di gestione nel panorama mondiale.
2. Individuazione delle caratteristiche dei sistemi di controllo di gestione in un campione rappresentativo di Amministrazioni Centrali estere.
3. Individuazione degli elementi di analisi del sistema di controllo di gestione nei Ministeri italiani.
4. Analisi empirica e definizione dello stato dell’arte dei sistemi di controllo di gestione nei Ministeri italiani.
5. Selezione ed approfondimento di studi di caso che permettano una piena soddisfazione delle domande di ricerca.

Mostra/Nascondi contenuto.
V Chapters that deal with the general analysis end with the definition of study elements of the performance management system in Italian Ministries; the reported data are either extrapolated from local and foreign literature and from various experiences. Firstly, the three key elements for management control are analysed: - organizational structure; - planning, programming and control cycle; - accounting system. Later, the key elements of the control model itself are examined: - system architecture - both vertical and horizontal; - cost model (how costs are collected, filed and allocated); - indicators model; - reporting system. After defining the analysis context, mainly derived from literature, the empirical part of this thesis begins; the Italian perspective is taken into account, with the goal of clarifying these main research questions: • What is the stage of performance management systems in the Italian Central Government? Did they meet any kind of obstacle during their implementation? How can these obstacles be removed? • Which are the control model features? Why have they been chosen? Are there polarizations in those choices? • Is the performance management system actually used? How can its use be stimulated? In order to answer these questions the research approach is divided into two steps: • extensive and empirical analysis of the Italian Ministries; • case studies. In the phase of the extensive and empirical analysis, for each Ministry considered, a global picture is given. This picture includes the main characteristics of the context, the choices carried out for the definition of the control model and the stage of development of the performance management system. In order to reach this result, two different activities are fulfilled: 1. analysis of documentation supplied by the Ministries themselves, performed according to the principles of content analysis; 2. telephone survey, in order to complete and validate information collected. When a detailed picture of the characteristics and of the present application of the performance management system in every Minister is obtained, the research proceeds with an inter-crossed analysis of all the studied variables. The result is a classification of the Ministries that summarizes the current situation of the performance management systems in the Italian Central Governments. The second phase of the analysis, carried out in order to wholly answer the research questions, is based on multiple case studies, performed through personal interviews. These unstructured

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Ingegneria

Autore: Paolo Guido Albrici Contatta »

Composta da 262 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3096 click dal 16/01/2007.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.