Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Constituencies management e gestione strategica: la reputazione d'impresa nel settore farmaceutico

Le imprese si muovono in uno scenario in continua trasformazione. La necessità di dover monitorare l'andamento dei cosiddetti “fattori non influenzabili”1 è ormai condivisa e consolidata: demografia, ambiente naturale, ambiente politico e legislazione, tecnologia, ambiente economico e competitivo, cultura e tradizione, ambiente sociale, sono le componenti dell'ambiente esterno all'impresa. La loro analisi è un utilissimo strumento per l'impostazione delle strategie aziendali e per il raggiungimento della flessibilità aziendale necessaria per la sopravvivenza.
L'analisi dell'ambiente esterno, in particolare quello socio-culturale, permette all'impresa di reagire ad eventuali cambiamenti nelle richieste degli stakeholders.
Ma in un settore delicato come quello farmaceutico, in cui la reputazione è importante almeno quanto il prodotto stesso, non è sufficiente assumere un atteggiamento reattivo. Il consumatore finale non usufruisce solamente del prodotto in sé, ma anche di quella porzione di surplus prodotto dall'impresa che è l'affidabilità: è noto come la somministrazione di una qualsiasi sostanza a scopo terapeutico produca maggiori effetti benefici se il paziente è convinto della bontà del trattamento. E certo, parte della “bontà” è legata alla reputazione della casa farmaceutica.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Le imprese si muovono in uno scenario in continua trasformazione. La necessità di dover monitorare l'andamento dei cosiddetti “fattori non influenzabili”1 è ormai condivi- sa e consolidata: demografia, ambiente naturale, ambiente politico e legislazione, tecno- logia, ambiente economico e competitivo, cultura e tradizione, ambiente sociale, sono le componenti dell'ambiente esterno all'impresa. La loro analisi è un utilissimo strumento per l'impostazione delle strategie aziendali e per il raggiungimento della flessibilità aziendale necessaria per la sopravvivenza. Sono nate da tempo e si stanno consolidando nuove tendenze sociali, prima fra tutte il consumo responsabile. Le caratteristiche che un consumatore cerca in un bene hanno subìto un'evoluzione negli anni: dall'essere semplicemente distribuito e disponibile nel luogo in cui ne veniva fatta richiesta, si è passati attraverso il “buono/di qualità, il bello, il sano/sicuro, fino all'etico”2. L'analisi dell'ambiente esterno, in particolare quello socio-culturale, permette all'im- presa di reagire ad eventuali cambiamenti nelle richieste degli stakeholders. Ma in un settore delicato come quello farmaceutico, in cui la reputazione è impor- tante almeno quanto il prodotto stesso, non è sufficiente assumere un atteggiamento reattivo. Il consumatore finale non usufruisce solamente del prodotto in sé, ma anche di quella porzione di surplus prodotto dall'impresa che è l'affidabilità: è noto come la som- ministrazione di una qualsiasi sostanza a scopo terapeutico produca maggiori effetti be- nefici se il paziente è convinto della bontà del trattamento. E certo, parte della “bontà” è legata alla reputazione della casa farmaceutica. Bisogna quindi cercare di essere proattivi, anticipare cioè tendenze e rischi attraver- so la costruzione e la gestione di una solida reputazione. Per riuscirci è necessario inte- grare nello sviluppo strategico una adeguata strategia di gestione delle constituencies: un processo che mira alla creazione di una reputazione positiva presso i differenti pub- blici di riferimento dell'impresa attraverso la Corporate Social Responsibility e la ges- tione strategica del marchio. 1 G. Pellicelli, Il Marketing, Utet, Torino, 1999. G. Pellicelli, Strategie d’impresa, EGEA, Milano, 2002. 2 Elaborazioni LIFEGATE, «L'evoluzione delle caratteristiche del prodotto», Largo Consumo 2. I

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Marco Iacuaniello Contatta »

Composta da 63 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4857 click dal 17/01/2007.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.