Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Trilogia della Villeggiatura da Strehler a Castri

La Trilogia della villeggiatura di Massimo Castri del 1995-1997, ha decretato, una volta per tutte e per tutti, oltre che per gli amanti del teatro e gli studiosi, l’aspetto proto-borghese dell’opera di Goldoni, soprattutto delle ultime commedie. Di certo questo non sarebbe stato possibile senza la messinscena prima del 1954 e poi del 1974, di questa commedia da parte di Giorgio Strehler.
Evidenziando i punti di contatto e i punti di divergenza tra le messinscene della Trilogia della Villeggiatura di Goldoni, di Giorgio Strehler del 1974 e di Massimo Castri del 1995-1997, si potrà vedere quanto siano dipendenti ma, anche, quanto innovativa sia la visione di Massimo Castri.

Mostra/Nascondi contenuto.
Pagina 1 PERCHÉ IL RAFFRONTO La Trilogia della villeggiatura di Massimo Castri del 1995-1997, ha decretato, una volta per tutte e per tutti, oltre che per gli amanti del teatro e gli studiosi, l’aspetto proto-borghese dell’opera di Goldoni, soprattutto delle ultime commedie. Di certo questo non sarebbe stato possibile senza la messinscena prima del 1954 e poi del 1974, di questa commedia da parte di Giorgio Strehler. Evidenziando i punti di contatto e i punti di divergenza tra le messinscene della Trilogia della Villeggiatura di Goldoni, di Giorgio Strehler del 1974 e di Massimo Castri del 1995-1997, si potrà vedere quanto siano dipendenti ma, anche, quanto innovativa sia la visione di Massimo Castri. IL METODO DI LAVORO ADOTTATO Prima di iniziare il lavoro di raffronto vero e proprio delle due messinscene, era necessario conoscere più approfonditamente sia la poetica goldoniana, sia la visione che hanno i due registi di Goldoni. Per meglio comprendere Goldoni è stato utile, quasi indispensabile, la lettura del libro di Siro Ferrone Carlo Goldoni – Vita, opere, critica, messinscena, che, oltre a darmi una visione complessiva delle opere, della vita, del contesto storico e sociale in cui ha operato, mi ha permesso di approfondire la tematica della riforma goldoniana del teatro. Inoltre, guidata dal libro di Roberto

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Michela Cicilano Contatta »

Composta da 61 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2314 click dal 17/01/2007.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.