Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Delle compentenze della P.A. nella estinzione dei reati contravenzionali in materia di violazione delle norme di igiene e sicurezza del lavoro

l'elaborato tratta l'evoluzione della normativa di prevenzione degli infortuni e di igiene del lavoro ed il sistema contravvenzionale ad essa legato. Viene descritto in modo analitico l'attuale metodo (unico nel sistema penale) di estinzione dei reati mediante una procedura mista penale e amministrativa con cui il contravventore dei reati di violazione delle norme di igiene e sicurezza e prevenzione degli infortuni può fuoriuscire dal processo penale adempiendo alle prescrizioni degli organi di vigilanza e pagando una sanzione amministrativa sostitutiva dell'ammenda penale. Vengono pure chiariti i futuri scenari nella previsione di un T.U. di igiene e sicurezza del lavoro.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Il carico di lavoro degli uffici giudiziari italiani nel corso dei decenni post-bellici si è andato vieppiù aggravando per ef- fetto di una produzione legislativa san- zionatoria che si estrinseca attraverso sanzioni civili (nullità), amministrative (pene pecuniarie) e penali (arresto, am- menda, etc.). In particolare, ai fatti sanzionati con il codice “Rocco” 1 , si sono assommate nel tempo ulteriori previsioni di fattispecie perlopiù sanzionate con contravvenzioni. Questo lavoro, basato sull’attività e quindi sull’esperienza di P.G. acquisita 1 R.D. 19/10/1930, n. 1398, Codice penale (G.U. 26/11/1930, n. 251) ela- borato dal Guardasigilli on. Alfredo Rocco e per questo poi usualmente denominato “codice Rocco” e in epoca post-fascista “Rocco- Mussolini” che sostituì il precedente “Zanardelli” del 1889

Laurea liv.I

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Antonello Merlo Contatta »

Composta da 88 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2337 click dal 19/03/2007.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.