Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Giorgio Armani e Mariella Burani a confronto: analisi di bilancio

La tesi, articolata in 5 capitoli, cerca di porre a confronto due società aventi lo stesso core business, ovvero due gruppi di fama prestigiosa e mondiale nell’ ideare, creare e distribuire prodotti dell’ Alta Moda Made in Italy: Giorgio Armani S.p.A e Mariella Burani S.p.A.
Il riscontro avviene partendo dall’ analisi di bilancio delle due società; si tratta dunque di una tesi in cui trovano applicazione conoscenze ragionieristiche . Un’ analisi a livello strutturale, finanziario ed economico che porta a considerazioni riguardanti l’ elasticità, o al contrario la rigidità, strutturale delle società e la capacità, o l’ incapacità, di generare reddito a livello di gestione operativa e globale.
Si tratta tuttavia di considerazioni che possono essere fatte e giustificate solo alla luce di determinate scelte aziendali che vengono analizzate nel corso della tesi.

Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO 1 GIORGIO ARMANI S.p.A: dalla fondazione ad oggi INTRODUZIONE Con il presente lavoro ho cercato di porre a confronto due società aventi lo stesso core business, ovvero due gruppi di fama prestigiosa e mondiale nell’ ideare, creare e distribuire prodotti dell’ Alta Moda Made in Italy: Giorgio Armani S.p.A e Mariella Burani S.p.A. Il riscontro avviene partendo dall’ analisi di bilancio delle due società; si tratta dunque di una tesi in cui trovano applicazione le conoscenze ragionieristiche apprese durante il mio corso di studi triennale. Un’ analisi a livello strutturale, finanziario ed economico che porta a considerazioni riguardanti l’ elasticità, o al contrario la rigidità, strutturale delle società e la capacità, o l’ incapacità, di generare reddito a livello di gestione operativa e globale. Si tratta tuttavia di considerazioni che possono essere fatte e giustificate solo alla luce di determinate scelte aziendali: con il Gruppo Armani ed il Gruppo Burani si prendono in analisi due realtà differenti, quella di una società quasi interamente nelle mani del socio fondatore Giorgio Armani e quella di una società che, con la quotazione in Borsa dal 2000, ha optato per una ripartizione delle quote del proprio capitale tra un pubblico più o meno vario. Il mio orientamento verso queste affermate case dell’ Alta Moda piuttosto che altre è stato dettato da diverse motivazioni. Per quanto riguarda Mariella Burani Fashion Group, si tratta di una continuazione e di un approfondimento del lavoro effettuato durante il corso di ragioneria, al termine del quale il bilancio dell’ esercizio 2002 di questa stessa società era stato preso ad esempio per l’ applicazione dell’analisi di bilancio appena studiata. La mia analisi a confronto viene invece effettuata sugli esercizi successivi 2003-2004, ovvero gli ultimi due bilanci disponibili, approvati e pubblicati. Per quanto concerne il Gruppo Armani, invece, la mia scelta è stata dettata da motivi personali, di apprezzamento per uno stile minimal, ma non per questo non elegante e raffinato; per un marchio che si è affermato tanto nella moda di lusso, quanto nello stile casual e sportivo. Si tratta inoltre di due società che, nonostante la crisi in cui versa l’ Alta Moda, hanno continuato a creare abiti come se fossero opere d’ arte, senza porsi i limiti imposti dal mercato. L’ apprezzamento del pubblico non è mancato e ciò ha permesso ad entrambe di

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Serena Cattani Contatta »

Composta da 145 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11004 click dal 01/02/2007.

 

Consultata integralmente 36 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.