Skip to content

Relazioni esterne dell'Unione Europea: uno sguardo alle relazioni con il Giappone.

Informazioni tesi

  Autore: Fabrizio Ferrara
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Catania
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Studi Comparatistici
  Relatore: Antonino Alì
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 119

Il 9 maggio 1950, il Ministro degli esteri francese Robert Schuman legge in pubblico una dichiarazione secondo la quale gli Stati avrebbero dovuto cercare di cooperare tra loro al fine di evitare conflitti come quelli della II Guerra Mondiale. Come è stato da più parti segnalato il discorso di Schuman pone le basi per la costituzione di una istituzione sovranazionale cui affidare la gestione del mercato del carbone e dell’acciaio. Questo evento fu, senza alcuna ombra di dubbio, un atto di assoluto rilievo nella storia dell’Europa: Schuman tende, così, la mano agli avversari della Francia nella guerra appena conclusasi .
L’intesa proposta da Schuman prevedeva così di pervenire all’eliminazione dei contrasti di vecchia data tra la Francia e la Germania. Qualche anno dopo la cd. dichiarazione Schuman , l’Italia, la Germania, la Francia, il Lussemburgo, il Belgio e l’Olanda cominciarono, dunque, un’integrazione economica che sfociò nell’istituzione della CECA( Comunità Economica del Carbone e dell’Acciaio) prima e della CEE (Comunità economica europea) pochi anni dopo. Da quel momento l’integrazione e la collaborazione portata avanti da questi Paesi fu, ed è oggi, davvero straordinaria: nessuno avrebbe mai pensato che la loro collaborazione potesse arrivare fin dov’ è arrivata, soprattutto del breve tempo in cui è avvenuta. Uno dei passi più importanti, nell’ottica di una maggiore integrazione tra i Paesi membri, è sicuramente stato il Trattato di Maastricht del 1993, trattato che da un lato ha modificato quelli istitutivi, e dall’altro ha comportato la costituzione dell’Unione europea (UE) che, tra le altre cose, prevede l‘attuazione da parte degli Stati membri di una politica estera e di sicurezza comune.
L’oggetto di questo lavoro è quello di analizzare le relazioni estere dell’Unione europea ed in particolare i campi in cui questa organizzazione ha la possibilità di intrattenere contatti con Paesi terzi o organizzazioni internazionali e come, con quali mezzi. Nella parte finale, inoltre, prenderemo in considerazione le relazioni che questa organizzazione intrattiene con il Giappone.
Occorre tuttavia segnalare che nei mass media si sentono nominare le espressioni Unione europea e Comunità europea indifferentemente. È per questo motivo che prima di analizzare le relazioni esterne dell’Unione europea chiariremo la nozione di Unione europea e di Comunità europea, mettendo in luce le differenze tra le due e i rispettivi campi di competenza.
Divideremo, quindi, la tesi in tre parti. Nella prima analizzeremo le differenze tra Unione europea e la Comunità europea nelle relazioni esterne, le rispettive competenze della prima e della seconda ed i loro rapporti. Nella seconda vedremo in quali modi le l’Unione europea prende parte alle relazioni internazionali secondo quali procedure e che ruolo hanno le istituzioni comunitarie. Nella terza ed ultima parte ci occuperemo in particolare del fenomeno dell’integrazione dei mercati internazionali, ponendo una maggiore attenzione ai rapporti tra l’Unione europea ed il Giappone.

Qui di seguito è riportato un passo in giapponese, tratto dall'allegato V della tesi:

日本は 歴史上 そのほとんどを 他国から孤立してきた国であり、地理的な位置

が それを可能にしたともいえる。

一方では 他国の影響を受けず、発展することができたが、もう一方では 商業貿

易を発達させることができなかったのである。

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
7 CAPITOLO I DIFFERENZE TRA COMUNITA EUROPEA ED UNIONE EUROPEA NEI RAPPORTI INTERNAZIONALI 1.1 Le differenze tra Unione europea e Comunit eur opea nelle relazioni internazionali. Avviene con una certa frequenza che si utilizzi una terminologia errata quando ci si riferisce alla Comunit europea e all Unione europea. Si confondono le competenze dell una e dell altra e tutto ci avviene quando si affronta il tema dell e relazioni esterne, con particolare riferimento agli accordi internazionali. Comunit europea ed Unione europea sono due organiz zazioni con settori di competenza e poteri diversi. In base allo schema a tempio che viene comunemente usato per rappresentare l Unione e le sue componenti, l Unione europea pu essere descritta c ome una sorta di tempio avente tre pilastri: il primo Ł quello comunitario3, il secondo Ł 3 CE, CECA, EURATOM o CEEA. E importante ricordare che originariamente la CE era denominata CEE, passata all attuale denominazione nel 1993 con il Trattato di Maastricht, in considerazione della maggiore integrazione dei Paesi della Comunit (non piø Comunit Economica Europea, bens Comunit Europea); Per quanto riguarda la CECA, il Trattato che istituiva questa Comunit Ł scaduto nel

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ce
ceca
cee
comunità europea
dichiarazione schuman
giappone
rapporti tra unione euopea e giappone
relazioni con il giappone
trattato ce
trattato dell'ue
trattato di maastricht
ue e giappone
unione europea

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi