Skip to content

L’introduzione di procedure informatiche integrate per la gestione delle risorse umane: impatto sull’organizzazione delle funzioni e dei dati

Informazioni tesi

  Autore: Patrizia Nebiolo
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2004-05
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze dell'Amministrazione
  Relatore: Giovanni Ferrero
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 167

La tesi ha inteso descrivere l’impatto dell’introduzione di una procedura informatica per la gestione delle risorse umane nell’ambito di una amministrazione del settore pubblico italiano, l’ASL 3 di Torino (azienda sanitaria locale). Gli aspetti che vengono messi in rilievo sono di tipo organizzativo e riguardano in particolare l’impatto prodotto da tale attivazione sulle persone e sull’organizzazione dei dati. Al contrario, gli aspetti informatici vengono trattati escludendo definizioni eccessivamente tecniche.
L’evento è stato analizzato ponendo in luce i diversi aspetti e le criticità che lo contraddistinguono: la rilevanza assunta dalla gestione delle risorse umane nelle organizzazioni, sia del settore privato sia del settore pubblico; la criticità del rapporto tra organizzazione ed information technology; la difficoltà di adattare un prodotto informatico non italiano alle esigenze informative della pubblica amministrazione italiana; le problematiche relative alla scelta del contraente o del prodotto.
I primi due capitoli del lavoro descrivono, il primo, il quadro normativo sul quale si fonda l’organizzazione dell’amministrazione in cui si svolge la ricerca, il secondo, la specifica organizzazione dell’ASL 3 di Torino, descrivendo come le indicazioni normative, sia nazionali che regionali, trovino concreta attuazione nell’ente analizzato.
Il terzo capitolo descrive il settore in cui la procedura informatica è stata introdotta (il Dipartimento Personale e organizzazione) sia dal punto di vista organizzativo/funzionale, soffermandosi in particolare sulla distinzione tra la funzione “amministrazione del personale” e la funzione “organizzazione e sviluppo delle risorse umane”, sia dal punto di vista dell’organizzazione dei dati informativi. Uno degli elementi rilevanti del capitolo è costituito dall’analisi di cosa realmente si intenda per integrazione delle procedure informatiche.
Descritta, nel quarto capitolo, la procedura integrata che si intende adottare (e le motivazioni della sua scelta) e il crono-programma definito per la sua attivazione, il capitolo successivo approfondisce l’impatto sugli aspetti organizzativi e gli elementi di criticità, noti in letteratura. E’ difficile enucleare, tra i temi trattati, quale risulta essere il prevalente perchè ciascun paragrafo rivela elementi di estremo interesse: la descrizione dei livelli di trasformazione organizzativa, l’impatto sulle mansioni e sui ruoli, i fenomeni di resistenza al cambiamento, ecc.
La sicurezza del dato informatico constituisce anch’esso un tema di estremo interesse ed è trattato nel sesto capitolo della tesi, partendo dalla descrizione delle motivazioni che spingono gli individui a violare i sistemi informatici, per arrivare a descrivere quali strumenti, normativi, organizzativi, fisici e logici, sono disponibili per limitare il rischio di perdita dei dati o di loro illecito utilizzo / diffusione. Il capitolo si conclude con il tema del rapporto tra diritto di accesso e riservatezza dei dati, tentando di sistemare una disciplina che appare regolare in modo diversificato l’aspirazione del cittadino al medesimo bene, ossia la conoscenza dell’informazione contenuta in un documento in possesso di un ente pubblico.
La tesi, redatta in un momento in cui il progetto di attivazione della procedura informatica integrata non era giunto a pieno compimento, si conclude delineando gli sviluppi futuri auspicati.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
- Capitolo I - IL QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO Questo lavoro intende descrivere l’impatto dell’introduzione di una procedura informatica per la gestione delle risorse umane nell’ambito di una amministrazione del settore pubblico italiano, l’ASL 3 di Torino (azienda sanitaria locale). L’evento può essere analizzato ponendo in luce diversi aspetti e criticità che lo contraddistinguono: la rilevanza assunta dalla gestione delle risorse umane nelle organizzazioni, sia del settore privato sia del settore pubblico; la criticità del rapporto tra organizzazione ed information technology 1 ; la difficoltà di adattare un prodotto informatico non italiano alle esigenze informative della pubblica amministrazione italiana; le problematiche relative alla scelta del contraente o del prodotto. La necessità di questo primo capitolo, che descrive il quadro normativo sul quale si fonda l’organizzazione dell’amministrazione in cui si svolge la ricerca, è dovuta alla specificità della natura stessa dell’ente: l’azienda sanitaria è, infatti, un modello organizzativo afferente all’ampio ambito dell’amministrazione pubblica italiana. La sua organizzazione, pertanto, è soggetta a tutti i principi caratterizzanti l’azione amministrativa, in particolare al principio di legalità, inteso quale conformità ad una disciplina della funzione attribuita secondo criteri, parametri e regole di condotta riconducibili alla generalità dell’ordinamento, in primo luogo al testo della Costituzione 2 . 1 Con information technology (ovvero IT, con pronuncia a lettere separate) si intende un vasto ambito che include tutti gli aspetti della gestione delle informazioni, con particolare riferimento alle grandi organizzazioni. Attualmente il computer costituisce lo strumento centrale nella gestione delle informazioni e pertanto la tecnologia informatica è parte essenziale dell’information technology. In Europa è di uso corrente l’etichetta ITC, che ha avuto meno successo negli USA e che costituisce l’acronimo di information and communication technologies. In questo caso si intende sia la tecnologia informativa sia quella informatica sia gli aspetti legati alla produzione, vendita e gestione di apparati e servizi di telecomunicazione che, con l’affermarsi delle comunicazioni mobili e di Internet, sono risorse sempre più inseparabili dal primo gruppo. (F. PENNAROLA, Organizzazione e information technology – Risorse, persone, tecnologie per nuovi modelli d’impresa, Milano, Egea S.p.A., 2005, 3). 2 F. S. SEVERI, Alcuni aspetti dell’attuale pubblica amministrazione, in Jus, 2001, 269. Il contenuto del principio di legalità è soggetto a molteplici definizioni. Per esempio, autorevole dottrina riconduce il principio di legalità dell’azione amministrativa alla regola che vieta 1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

organizzazione
organizzazione dei dati
procedure informatiche
sistemi integrati

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi