Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli approvvigionamenti nella Pubblica Amministrazione: alcuni aspetti organizzativi

INTRODUZIONE



La pubblica amministrazione è stata sempre fortemente segnata dalla burocrazia e tale impostazione si è rispecchiata anche nella sua funzione acquisti; infatti la funzione è risultata sempre distante dall’approccio “fornitore-cliente” e disattenta rispetto alle molteplici problematiche di qualità delle forniture e di impatto sui processi produttivi interni.
Negli ultimi anni, tuttavia, si inizia a registrare un cambiamento: l’innovazione della cultura amministrativa pubblica nell’ambito degli acquisti è il risultato di un progressivo processo di modernizzazione, che sancisce il passaggio da una tradizionale connotazione di tipo giuridico-amministrativa all’introduzione di sistemi di tipo economico-aziendali, combinati, ormai, con l’adozione di tecniche manageriali innovative e soluzioni tecnologiche d’avanguardia. Gli acquisti costituiscono oggi uno degli ambiti di maggior cambiamento della pubblica amministrazione ed anche uno degli spazi dove appare più ampio il margine d’innovazione implementabile.
Nel primo capitolo di questo lavoro l’attenzione viene posta sulla funzione acquisti nelle organizzazioni ed in particolare sulla funzione acquisti nella pubblica amministrazione, una funzione definita di tipo “tradizionale”; ci si focalizza su quelli che sono i suoi aspetti organizzativi. Viene espletata, poi, una breve storia della funzione acquisti della pubblica amministrazione che va dall’unità d’Italia fino alla fine del secolo scorso. Infine vi è una breve analisi della teoria manageriale denominata Supply chain Management.
Il secondo capitolo tratta della rivoluzione avviata nella pubblica amministrazione ed anche nella sua funzione acquisti dovuta all’introduzione delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione: si parla di e-procurement e delle sue diverse soluzioni (negozi elettronici, marketplace, aste elettroniche). Si analizzano, in particolare, i cambiamenti organizzativi che conseguono all’innovazione.
Nel terzo capitolo si produce una fotografia del sistema interorganizzativo nazionale degli acquisti nella pubblica amministrazione ed in particolare ci si sofferma su Consip S.p.A. e sulla sua struttura di funzionamento degli acquisti; la Consip è posta al centro del sistema come “centrale di committenza nazionale”. Negli ultimi anni, tuttavia, si assiste ad una decentralizzazione del sistema accompagnata da una maggiore autonomia degli enti locali; si assiste alla nascita di diverse piattaforme di procurement locali ( es. Intercent Emilia Romagna).
Nell’ultimo capitolo si presenta il cambiamento organizzativo della funzione acquisti nelle singole organizzazioni, della nascita di nuove competenze e profili professionali; in particolare si approfondisce il cambiamento all’interno delle università e si allega l’esperienza del Politecnico di Milano.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 INTRODUZIONE La pubblica amministrazione è stata sempre fortemente segnata dalla burocrazia e tale impostazione si è rispecchiata anche nella sua funzione acquisti; infatti la funzione è risultata sempre distante dall’approccio “fornitore-cliente” e disattenta rispetto alle molteplici problematiche di qualità delle forniture e di impatto sui processi produttivi interni. Negli ultimi anni, tuttavia, si inizia a registrare un cambiamento: l’innovazione della cultura amministrativa pubblica nell’ambito degli acquisti è il risultato di un progressivo processo di modernizzazione, che sancisce il passaggio da una tradizionale connotazione di tipo giuridico-amministrativa all’introduzione di sistemi di tipo economico-aziendali, combinati, ormai, con l’adozione di tecniche manageriali innovative e soluzioni tecnologiche d’avanguardia. Gli acquisti costituiscono oggi uno degli ambiti di maggior cambiamento della pubblica amministrazione ed anche uno degli spazi dove appare più ampio il margine d’innovazione implementabile. Nel primo capitolo di questo lavoro l’attenzione viene posta sulla funzione acquisti nelle organizzazioni ed in particolare sulla funzione acquisti nella pubblica amministrazione, una funzione definita di tipo “tradizionale”; ci si focalizza su quelli che sono i suoi aspetti organizzativi. Viene espletata, poi, una breve storia

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Fabio Campeglia Contatta »

Composta da 208 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3100 click dal 07/02/2007.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.