Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Comune italiano nell'Era dell'Informazione-I progetti di e-Government del Comune di Viterbo

La crescente crisi fiscale e del welfare state ha scosso le fondamenta degli Stati occidentali che si sono trovati nella situazione di ristrutturare l’ossatura democratica e ripensare a nuove forme di organizzazione meno pesanti, farraginose e costose. Questo ha contribuito notevolmente alla formazione di un sentimento comune di riorganizzazione dello Stato, che sia più vicino al cittadino e rispondente ai suoi bisogni. Ora il cittadino vuole contare di più, non vuole essere messo in disparte sulle decisioni che possono cambiare la sua vita: vuole essere partecipe del processo di decision making. Inoltre, sono tempi in cui la comunicazione e l’interazione sono state sconvolte dall’arrivo delle nuove tecnologie dell’informazione. Queste tecnologie entrano di prepotenza in ogni processo di cambiamento riuscendo ad alterare la concezione dello spazio-tempo. Il mondo può essere considerato un villaggio globale, ogni zona è raggiungibile e possibile meta delle nostre comunicazioni. L’istantaneità delle interazioni rende inutili e non economicamente soddisfacenti le vecchie comunicazioni.
Tutti questi fattori hanno contribuito, stanno contribuendo e contribuiranno ad una nuova definizione delle società contemporanee. In Italia, in particolare, prendendo come dato di fatto il riassetto dell’organizzazione statale in una prospettiva federalista, sono gli Enti Locali i protagonisti dell’innovazione e dell’utilizzo delle nuove tecnologie dell’informazione. Sono le Regioni, le Province, i Comuni che per primi devono trovare una risposta alle domande sociali poste dal cittadino, essendo proprio loro gli organi statali più vicini a lui.
In una tale scenario si colloca il presente lavoro volto a delineare le linee di sviluppo dell’e-Government e la sua attuazione nell’obiettivo del miglioramento della vita del cittadino, in quanto non esiste progresso se non ne beneficiano tutti.
La ricerca tenta di indagare la situazione della Provincia di Viterbo. Il presente lavoro prende le mosse da un’analisi del processo di cambiamento ed ammodernamento della Pubblica Amministrazione nel mondo ed in Italia. Poi si passa ad esaminare il tema della governance spiegata in tutti i suoi aspetti. L’importanza di questo concetto si riflette nei rapporti che le istituzioni intrattengono sia con il settore privato sia, in maniera maggiore, con altre istituzioni. Si cerca di passare da uno stile direttivo verticale ad uno orizzontale, da top-down a bottom-up.
L’ultima parte descrive la ricerca effettuata sui progetti innovativi di e-Gov svolti dal Comune di Viterbo. Qui si è cercato, attraverso un’analisi dei livelli di implementazione dei progetti di e-Government promossi dalle Amministrazioni Locali del territorio viterbese, di rintracciare casi empirici dei modelli di governance descritti nella prima parte del lavoro.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE In un mondo come quello attuale, in un’Italia come quella che viviamo c’è, c’è stato e ci sarà voglia e necessità di cambiamento. La fine del “freddo” scontro tra USA e URSS ha portato gli Stati a distogliere lo sguardo dalle situazioni internazionali per accrescere le attenzioni sulla vita e lo sviluppo all’interno dei singoli Paesi. La crescente crisi fiscale e del welfare state ha scosso le fondamenta degli Stati occidentali che si sono trovati nella situazione di ristrutturare l’ossatura democratica e ripensare a nuove forme di organizzazione meno pesanti, farraginose e costose. Questo ha contribuito notevolmente alla formazione di un sentimento comune di riorganizzazione dello Stato, che sia più vicino al cittadino e rispondente ai suoi bisogni. Ora il cittadino vuole contare di più, non vuole essere messo in disparte sulle decisioni che possono cambiare la sua vita: vuole essere partecipe del processo di decision making. Inoltre, sono tempi in cui la comunicazione e l’interazione sono state sconvolte dall’arrivo delle nuove tecnologie dell’informazione. Queste tecnologie entrano di prepotenza in ogni processo di cambiamento riuscendo ad alterare la concezione dello spazio-tempo. Il mondo può essere considerato un villaggio globale, ogni zona è raggiungibile e possibile meta delle nostre comunicazioni. L’istantaneità delle interazioni rende inutili e non economicamente soddisfacenti le vecchie comunicazioni.

Tesi di Laurea

Facoltà: Sociologia

Autore: Gabriele Ferri Contatta »

Composta da 143 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1091 click dal 09/02/2007.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.