Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Metodi usati in laboratorio per la diagnosi della malattia celiaca

Studio afferente la malattia celiaca, intolleranza al glutine geneticamente determinata, capace di condurre i villi dell'intestino umano ad una progressiva atrofia. Descrizione particolareggiata di tutta la procedura analitica di laboratorio, comprendente test sierologici e di biologia molecare (PCR); breve excursus su altri test clinici, su alcune patologie correlate e sulla dieta priva di glutine.

Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO 1: La malattia celiaca La malattia celiaca è un’intolleranza alimentare nei confronti di un complesso proteico, il glutine, presente in numerosi alimenti di uso quotidiano, come pane, pasta, biscotti e dolciumi, che si comporta come antigene estraneo nei confronti del ò, viene attaccato. Il glutine è presente nell’endosperma di numerosi cereali, quali grano, orzo e segale, in associazione con l’amido; rappresenta circa l’80% delle proteine totali contenute nel grano ed è composto dai peptidi gliadina e glutenina. Il glutine è molto usato nell’industria alimentare in quanto, essendo una sostanza collosa, contribuisce all’elasticità e consistenza del prodotto finale, permettendo anche una lievitazione e panificazione migliori. La presenza di tale complesso in numerosi alimenti li rende tossici per il celiaco, che, all’assunzione di questi, prova sintomi di eterogenea natura, sia di tipo intestinale che no, legati soprattutto al danno arrecato ai villi intestinali dagli anticorpi prodotti contro il glutine da una reazione autoimmune. L’unica cura tuttora esistente consiste nell’adottare una dieta completamente priva di glutine a vita o comunque per lunghi periodi di tempo, con gravi implicazioni di livello economico, psicologico e sociale. sistema immunitario e, in ragione di ci .1 FISIOLOGIA DELL’INTESTINO TENUE UMANO Figura 1, Sezione di chicco di grano 1 4

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Alessandro Cianci Contatta »

Composta da 39 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4527 click dal 14/02/2007.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.