Skip to content

La Gestione della qualità nella Pubblica Amministrazione - L’esperienza del Comune di Bologna

Informazioni tesi

  Autore: Sandra Ricco
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Salerno
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Commercio
  Relatore: Maria Proto
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 73

Il lavoro di tesi si articola in tre parti, nella prima si argomenta sui concetti di servizio e di qualità, sui nuovi contenuti di cui si sono arricchiti nel tempo, e su come i due concetti fondendosi insieme diano vita al Sistema Qualità nelle imprese di servizi. Successivamente si affronta il tema della Pubblica Amministrazione ed il modo in cui la gestione di qualità può essere adottata in questa realtà, infatti, nonostante si incontrino alcuni ostacoli di tipo gestionale e valutativo, esistono significativi esempi di Servizi Pubblici orientati alla qualità. Nella parte terza si riporta un caso di eccellenza nell’applicazione dei dettami della qualità: l’esperienza del Comune di Bologna.
Il cittadino diventa un riferimento preciso, si tratta di un soggetto più attento a valutare comportamenti, scelte e risultati ottenuti dai rappresentati, fortemente scettico sulla capacità dell’amministrazione di soddisfare le attese del pubblico.
Il cittadino va visto, come recita nella premessa la Direttiva 24 marzo 2004 della PDCM, “non solo nella veste di destinatario dei servizi ma anche quale risorsa strategica per valutare la rispondenza dei servizi erogati ai bisogni reali, così come percepiti dai soggetti fruitori”; a tal fine, la stessa direttiva fissa fra i propri obiettivi quello di “promuovere, diffondere e sviluppare” metodi di rilevazione “sistemica della qualità percepita dai cittadini” metodi di rilevazione “sistemica della qualità percepita dai cittadini” in modo che le amministrazioni possano uscire dalla propria “autoreferenzialità”. Naturalmente questo tipo di rilevazione richiede un forte impegno da parte delle amministrazioni pubbliche, ed il contenuto della direttiva citata riconferma la volontà del legislatore nel porre come obiettivo finale dell’azione amministrativa la soddisfazione dell’utente.
Muta, inoltre, l’attenzione posta al personale dipendente, in tema di conoscenza e formazione, in altri termini si crea un contesto in cui si riconoscono le competenze e gli apporti dei dipendenti, si stimolano le nuove potenzialità, gli obiettivi posti sono espliciti e chiari, si rendono disponibili informazioni pertinenti al lavoro, viene realizzato un ambiente relazionale franco, comunicativo e collaborativo, dove si ascoltano le istanze dei dipendenti.
Si evidenziano le diverse accezioni di servizio e il processo di produzione dello stesso, per conseguire alti standard di qualità, secondo modelli di eccellenza di riferimento come l’European Foundation for Quality management, si suggeriscono strumenti di valutazione, metodologie di controllo dell’intero processo di produzione dei beni/servizi (come quelle sviluppate per la gestione ed il controllo dei processi: il Daily Routine Work, il Business Process Reengineering ed il controllo statistico di processo) e criteri di rendicontazione applicabili anche ai servizi erogati dalla Pubblica Amministrazione.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 TTQM LA GESTIONE DELLA QUALITA’ NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE L’esperienza del Comune di Bologna Premessa È al cliente che si rivolge l’attenzione dell’impresa: gli slogan dei media in lingue o in forme diverse lanciano tutti lo stesso messaggio “progettato intorno a te”; quasi una formula magica, già, ma cosa si intende? Fondamentalmente una presa di coscienza. La qualità non è un concetto nuovo, ma nel corso del tempo ha assunto un significato nuovo: capacità di soddisfare i bisogni espressi o impliciti del cliente, sia esso consumatore del prodotto o utente del servizio. La qualità dei servizi erogati dalla pubblica amministrazione è stata per molto tempo affidata a dipendenti di buona volontà. Il cittadino per anni ha dovuto subire la prestazione da un sistema che non prendeva in considerazione il suo grado di soddisfazione. “Negli ultimi anni l’ottica è cambiata: la P.A. viene considerata un fattore fondamentale di competitività di un sistema – Paese, della sua possibilità di affrontare la globalizzazione del mercato e di offrire ai cittadini e alle imprese condizioni e qualità conformi agli standard degli altri Paesi” (1). L’esigenza di cambiamento si è tradotta prima di tutto in una cospicua produzione

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

amministrazione pubblica
cittadini bologna
comune di bologna
pubblica amministrazione
qualità nei comuni
servizi pubblici

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi