Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Modellizzazione dell'andamento del prezzo di alcune utilities italiane in relazione allo stacco del dividendo

Nel presente lavoro è stato studiato l’andamento del valore di alcune azioni nei periodi immediatamente precedenti e successivi lo stacco del dividendo. In particolare è stato analizzato l’andamento del prezzo di sei azioni di utilities italiane quotate alla Borsa Telematica (ACEA, AEM, AEM Torino, AMGA, ENEL, HERA). Oggettivamente è stato da tempo riscontrato, dagli analisti finanziari, un trend regolare crescente del prezzo delle azioni nel periodo immediatamente precedente lo stacco del dividendo. Questo fenomeno, particolarmente marcato per le quotazioni di aziende di utilities, è stato il punto centrale di analisi del presente lavoro.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Nel presente lavoro è stato studiato l’andamento del valore di alcune azioni nei periodi immediatamente precedenti e successivi lo stacco del dividendo. In particolare è stato analizzato l’andamento del prezzo di sei azioni di utilities italiane quotate alla Borsa Telematica (ACEA, AEM, AEM Torino, AMGA, ENEL, HERA). Oggettivamente è stato da tempo riscontrato, dagli analisti finanziari, un trend regolare crescente del prezzo delle azioni nel periodo immediatamente precedente lo stacco del dividendo. Questo fenomeno, particolarmente marcato per le quotazioni di aziende di utilities, è stato il punto centrale di analisi del presente lavoro. Eliminata la componente deterministica nell’andamento delle quotazioni, è stata identificata la durata del trend di crescita in funzione della data di stacco del dividendo. L’analisi ha anche permesso di modellizzare il legame tra durata del trend di crescita e l’entità del dividendo rispetto al prezzo attuale dell’azione, tecnicamente denominato “dividend yield”. Il primo capitolo contiene le presentazioni sintetiche delle aziende prese in esame, in modo da poterne delineare un profilo riguardante la composizione dell’azionariato e i principali dati economici e finanziari. Nel capitolo 2 sono contenuti i risultati di alcune analisi qualitative effettuate sui titoli azionari considerati. Il capitolo 3 spiega brevemente il procedimento di preelaborazione e di campionamento delle quotazioni di Borsa Italiana S.p.A., contenenti i dati sulle contrattazioni dei titoli sopraelencati. Il capitolo 4 presenta le analisi quantitative effettuate sui dati e il capitolo 5 illustra le conclusioni del lavoro svolto, sottolineandone il risvolto pratico. Nelle Appendici sono contenuti alcuni grafici di interesse e dettagli sulle analisi fatte. Si allegano alla relazione i file contenenti i dati e i file Matlab sviluppati per lo svolgimento del progetto. 3

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Paolo Poggioli Contatta »

Composta da 74 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 607 click dal 27/02/2007.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.