Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Management Interculturale: un'analisi di esperienze

The purpose of this research paper is to outline the role of intercultural management in organisations and firms by analysing the way in which they deal with cultural difference in business interactions. Intercultural management is, indeed, an issue of topical importance considering the globalisation of economy, which leads companies to have commercial relationships with foreign Countries on a daily basis and to internationalise the production by establishing branches abroad. Therefore, they all face the growing necessity to interact with different cultures.
As the success of business negotiation depends largely on the ability to recognise cultural differences and deal with them, the main point of this paper is how to manage them and how to exploit the potentialities that they can bring to the organisation itself. For this reason, studies of intercultural communication have been applied to organisation theory. The thesis being upheld is, indeed, the importance of establishing a dialogue which lets the parts promote the reciprocal expression of diversity, appreciating each other’s cultural perspectives. This particular form of intercultural communication, which is definable as “transcultural” or “cross-cultural” in that it crosses cultures, provides firms and organisations with the means to deal with diversity and to manage conflicts and misunderstandings.
In order to evaluate the awareness of this issue on the part of people working in organisations and firms, ten representatives have been interviewed. The analysis has shown that, in spite of a general awareness on their part of the importance of intercultural management from a theoretical point of view, the role of business still seems to absorb in many cases the cultural dimension of organisational internal and external interactions. Indeed, the sales activity itself and the monetary aspect connected with it are considered of pivotal importance by organisations and firms, and intercultural relations often remain on the background: this can hinder the creation of a sense of faithfulness in business meetings and make organisational adaptation to cultural diversity harder to achieve.
In spite of that, the managers interviewed appear to be conscious of the central role of concepts such as dialogue, openness, reciprocal adaptation and intercultural learning, and underline not only the growing interdependence among different cultures but also the advantages that different cultural perspectives can bring to the organisation. The management of cultural differences is nonetheless perceived to be a matter of individual responsibility, and only in a few cases is it promoted through concrete choices by the organisations themselves.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione 1 INTRODUZIONE La presente ricerca sul management interculturale muove dalla constatazione che la necessità di rapportarsi tra culture diverse è diventata ormai una realtà. Ciò è di rilevante importanza sia per imprese e organizzazioni, siano esse multinazionali che operano a livello globale oppure imprese di medie e grandi dimensioni che hanno rapporti commerciali con Paesi stranieri o sedi dislocate all’estero, sia per le culture non occidentali, per le quali manifestare le proprie peculiarità è un’esigenza. L’attualità di questo tema è legata alle conseguenze che le innovazioni nel campo dei mezzi di comunicazione e di trasporto hanno avuto sugli assetti economici e sociali mondiali. Negli ultimi vent’anni si è assistito ad un rapido intensificarsi dei rapporti tra i Paesi e ad una grande espansione dei fenomeni economici, tanto che molti settori dell’economia hanno avvertito una crescente dipendenza dal commercio internazionale. Conseguentemente, la questione delle differenze tra culture non è più solo materia di studio per sociologi ed antropologi, ma è diventata di centrale importanza anche per i managers e le organizzazioni stesse. Se, però, la necessità di internazionalizzazione da parte delle aziende, per poter sopravvivere nel mercato globale, viene sentita ormai in tutti gli ambiti produttivi, l’importanza della comunicazione interculturale per il successo delle trattative d’affari rischia tuttora di non ricevere un’adeguata attenzione. Le operazioni di espansione messe in atto dalle aziende negli ultimi decenni, infatti, non sono sempre state accompagnate da un’evoluzione della mentalità organizzativa e da una riflessione sulla gestione dei rapporti interculturali; tali rapporti non fanno solo da sfondo alle trattative commerciali e decisionali, ma possono essere determinanti affinché esse vadano o meno a buon fine. Per inquadrare il tema del management interculturale nel contesto dei mutamenti avvenuti a livello globale negli ultimi decenni, in questo studio vengono dapprima presi in considerazione i fenomeni che

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Giulia Benatti Contatta »

Composta da 159 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5603 click dal 14/03/2007.

 

Consultata integralmente 21 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.