Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Radiodramma: origini del genere e la sua evoluzione alla RAI

Nello sviluppo della mia tesi mi sono posto l'obiettivo di analizzare lo sviluppo storico del genere radiodramma partendo da quei generi radiofonici che hanno influenzato la nascita dello stesso fino ad arrivare alla sua totale "emancipazione". Dopo aver specificato, quindi, il genere ho descritto il "panorama" storico in Europa del radiodramma dai suoi inizi in Inghilterra, Francia e Germania.
Nella seconda parte ho analizzato il fenomeno radiodrammatico in Italia e quindi alla RAI dai suoi albori fino ad oggi, soprattutto per quanto riguarda le figure più importanti di registi ed autori di radiodrammi come Ettore Giannini, Giorgio Bandini, Andrea Camilleri e Giorgio Pressburgher e dedicandoi una parte al Prix Italia.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Radiodramma è un termine ormai poco usato quando si parla di radio e produzione radiofonica in Italia. A dire il vero è quasi scomparso dal “vocabolario” dell’intrattenimento e della cultura radiofonica. Nell’epoca della televisione, dei reality show e delle fiction che acquistano sempre maggiori fette di pubblicità e di pubblico, sia la radio culturale sia il suo genere forse più rappresentativo e di maggior impatto, non hanno più la stessa forza comunicativa come ai loro esordi. Nel parlare del radiodramma, non posso esimermi dal presentare anche altri generi radiofonici che con le loro innovazioni, con il loro linguaggio e sperimentazione hanno contribuito alla nascita, crescita e sviluppo della forma radiodrammatica. Il primo capitolo sarà dedicato a quei generi che, per diversi motivi, hanno influenzato la produzione radiodrammatica ed il suo sviluppo. Inizierò con il radioteatro, il genere che più di tutti ha influito sulla nascita del radiodramma. Già dagli esordi della radio come mezzo di comunicazione di massa si intuiva una certa affinità tra il nuovo media e il teatro. Grazie al teatro trasmesso per radio (ovvero le trasmissioni in diretta dai teatri) prima e al radioteatro (ovvero la rielaborazione del testo teatrale in testo radiofonico) poi il teatro d'autore soprattutto quello contemporaneo delle avanguardie, del teatro dell'assurdo e del teatro realista, si è diffuso tra la popolazione anche tra i “meno colti”. Spesso si crea confusione tra radioteatro e radiodramma. Sebbene i due generi rispondono al medesimo bisogno di crescita della radio come mezzo autonomo di produzione e diffusione culturale, oltre che di intrattenimento, differiscono tra loro nell'elaborazione e produzione. Lo stesso linguaggio radiodrammatico è ben diverso da quello utilizzato nel radioteatro, poiché sebbene adattato è comunque proveniente dal mondo teatrale. Mentre per quanto riguarda il la parte testuale, sicuramente le affinità sono molte. Sotto il punto di vista del linguaggio, uno dei generi che ha influenzato di più il radiodramma, è stato il suonomontaggio, la tecnica innovativa di Livio Castiglione e Renato Castellani. I due autori milanesi basavano l'essenza del racconto prettamente sugli

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Giorgio Riccardi Contatta »

Composta da 69 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3943 click dal 14/03/2007.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.