Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'impresa familiare nel settore armatoriale: processi di successione e corporate governance

Il presente scritto si propone di offrire un contributo di riflessione con riguardo alsignificato ed all’importanza della pianificazione del processo di successione, e delle strutture di governo e di controllo più idonee a garantire la continuità ed il successo dell’impresa familiare.Nel primo capitolo, si effettua una revisione della letteratura economico-aziendale in tema di impresa familiare. Dopo aver definito il fenomeno dell’impresa familiare, attraverso i modelli proposti dalla teoria economica ed evidenziato la sua rilevanza nei tessuti economici dei Paesi occidentali, vengono esaminati i principali punti di forza e di debolezza specifici delle aziende di famiglia. A tal fine, nella parte finale del capitolo si introducono i due argomenti oggetto di analisi nel prosieguo di questo studio:
• processo di successione;
• sistemi di corporate governance.
Nel secondo capitolo si illustrano ed analizzano studi e ricerche empiriche, riportati nella letteratura economico manageriale internazionale, che hanno avuto ad oggetto l’impresa familiare, in differenti paesi e realtà socio-economiche. Per la raccolta dei diversi studi empirici ed analisi teoriche, si è ricorso a tre tra le principali riviste economiche mondiali, in tema di piccola impresa ed imprenditorialità:
• Journal of Small Business Management;
• Journal of Business Venturing;
• Entrepreneurship Theory and Practice.

Il “focus” dello studio, come detto, si incentra sui due problemi fondamentali, che ciascuna impresa familiare affronta, per assicurarsi continuità e successo (successione e corporate governance). L’obiettivo è definire, in virtù dei risultati delle undici indagini empiriche campionate, principi e regole “generali” per il processo di successione e per la governance familiare, che consentano all’impresa familiare di assicurarsi risultati (familiari ed aziendali) ottimali, in qualsiasi contesto sociale ed economico.Il terzo capitolo, infine, è dedicato all’analisi diretta dell’impresa familiare, attraverso un’indagine qualitativa del caso aziendale, della Deiulemar, operante nel settore armatoriale. La scelta di tale settore è riconducibile, in primo luogo, al ruolo ed all’importanza che esso ricopre non solo nell’economia nazionale, ma soprattutto, nell’economia Campana. In secondo luogo, all’elevata concentrazione di famiglie dedite all’attività imprenditoriale nel settore armatoriale.
Le informazioni relative al caso aziendale campionato sono state raccolte, dapprima, ricorrendo a fonti pubblicistiche e, poi, effettuando interviste dirette a responsabili aziendali ed, in particolare ad uno dei fondatori/leader della Deiulemar, il Comandante Giuseppe Lembo. In virtù dei dati raccolti, si sono potute valutare le scelte dell’impresa relative ai due argomenti, oggetto dello studio. L’obiettivo è confrontare gli assunti ed i modelli dettati dalla letteratura economica, contenuti nel primo capitolo, ed i risultati ottenuti dalle indagini empiriche campionate, contenuti nel secondo capitolo, con le scelte e le politiche definite dalla Deiulemar, al fine di valutare come l’azienda si orienti nell’adottare principi, regole e pratiche determinanti per garantire successo e continuità all’impresa di famiglia.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE L’impresa familiare, indiscussa protagonista del processo di industrializzazione sino alle fasi più avanzate di concentrazione capitalistica, rimane ancora oggi, in Italia come in gran parte dei Paesi sviluppati, un elemento fondamentale della crescita economica e dello sviluppo della società civile. Affermatasi con l’avvio della Rivoluzione Industriale, inizialmente nel settore tessile, è in questo settore che si delinea e si consolida la tipologia del proprietario imprenditore e manager, che assume e accentra in sé e nella famiglia funzioni imprenditoriali e manageriali, oltre a fornire il capitale e correre il rischio dell’investimento. L’impresa familiare, infatti, si contraddistingue per una stretta e spesso indissolubile ”simbiosi” tra la realtà familiare e quella imprenditoriale. E tale simbiosi, può essere, di volta in volta, “mutualistica” o “antagonistica”, rispettivamente nel caso in cui comporti vantaggi reciproci per i due istituti (quello della famiglia e quello dell’impresa) e allorquando privilegi un istituto a discapito dell’altro. Soltanto da alcuni anni la letteratura economico-aziendale ha cominciato a manifestare interesse per le problematiche specifiche che caratterizzano questo tipo di impresa, rivolgendo prevalentemente la propria attenzione alla trasmissione della guida dell’impresa dall’imprenditore proprietario alle nuove

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Catello Maurizio Bussi Contatta »

Composta da 230 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7272 click dal 21/03/2007.

 

Consultata integralmente 38 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.