Skip to content

Progettazione e Realizzazione CMS Con Metodologia WEBML

Informazioni tesi

  Autore: Gianluca Trovato
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2005-06
  Università: Politecnico di Milano
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria dell'informazione
  Relatore: Marco Brabilla
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 74

La tesi si propone progettare, implementare e documentare un’applicazione Web di tipo CMS (Content Management System) realizzata con metodologie WebML (Web Modelling Language) definendone requisiti e specifiche.
La realizzazione del progetto verrà condotta seguendo un rigoroso processo ingegneristico adatto alle applicazioni Web.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
2 1 - Introduzione La presente tesi si propone progettare, implementare e documentare un’applicazione Web di tipo CMS (Content Management System) realizzata con metodologie WebML (Web Modelling Language) definendone requisiti e specifiche. Innanzi tutto è importante chiarire cos’è un CMS. L’acronimo indica una classe d’applicazioni Web equipaggiate con funzioni di creazione, aggiornamento ed organizzazione dei contenuti. In origine il termine CMS è stato associato solamente ad applicazioni per la pubblicazione dinamica su Web, oggigiorno i content management system si sono evoluti arricchendosi di funzionalità e di tecnologie tanto da rappresentare una classe più ampia, nella quale, è possibile includervi anche applicazioni Web importanti come portali e wiki systems. Il mercato informatico moderno, presenta già una vasta gamma di CMS (un ampio elenco è consultabile su http://www.cmsmatrix.com/), essi si differenziano per piattaforme implementative, linguaggi e funzionalità; lo scopo della presente tesi non è di realizzare un prodotto migliore o più competitivo, ma semplicemente di mostrare come con la metodologia di sviluppo basata su WebML sia possibile la progettazione di software di valore in modo semplice delegando completamente la codifica ad appropriati documenti XML (Extensible Markup Language). Non è possibile limitare la definizione di un CMS ad un semplice sito Web, perché è un applicazione che mette a disposizione gli strumenti per la generazione di infiniti siti Web. I CMS si distinguono da altre applicazioni Web nel possedere un back-end e di un front- end. Il front-end è la parte pubblica del sito; pagine e contenuti consultabili dagli utenti come un qualsiasi sito presente sulla rete. Il back-end invece, costituisce una vera è propria console amministrativa, attraverso la quale è possibile plasmare i più svariati aspetti del sito pubblico. Banalmente, senza entrare nel merito delle tecnologie d’implementazione, i siti Internet si possono differenziare per tema trattato: programmazione, politica, intrattenimento; oppure per layout grafico. Per esempio i siti dei quotidiani pur trattando lo stesso genere di informazioni si differenziano anche di molto nel formato in cui le presentano. Il sito del Corriere della Sera (www.corriere.it), adotta un layout a tre colonne per la Home page: menu contestuali nella colonna più a sinistra, notizie principali al centro, e barra scorrimento ultime news nella colonna di destra. Il sito della Repubblica (www.repubblica.it) ne adotta uno a due colonne: i menu contestuali sono in testa alla pagina, le notizie principali, con foto, occupano la Home page a partire da sinistra fino alla colonna di destra, e quest’ultima è lasciata agli sponsor. Stesso layout del sito del Corriere della Sera ma differenti contenuti trattati, si possono osservare sul sito www.ricettegolose.it. Ebbene, un applicazione di tipo CMS può implementare tutti gli esempi esposti. I linguaggi di programmazione nascono dall’esigenza di descrivere formalmente sequenze di operazioni computabili da sistemi automatici; e poichè l’evoluzione dei linguaggi punta a ridurre il divario tra le istruzioni adatte da un sistema automatico ed il linguaggio naturale, la programmazione guidata da modelli di cui WebML è un importante rappresentate, permette di compiere un altro passo nella direzione voluta. La realizzazione del progetto verrà condotta seguendo un rigoroso processo ingegneristico adatto alle applicazioni Web [1], articolato in: raccolta specifiche di progetto, analisi dei dati, progettazione dati e ipertesto, implementazione, testing ed in fine rilascio. Il capitolo introduttivo è dedicato invece al processo ingegneristico ed agli strumenti utilizzati, dando largo spazio alle specifiche della metodologia WebML.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ceri
cms
content management system
css
e-r
fraternali
ingegneria del software
metamodelli
model driven progrimming
modelli entita relazione
modello a spirale
object oriented
progettazione software
software
tool case
uml web
wcm
web content management)
webml
webratio

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi