Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'emigrazione italiana in Inghilterra tra Letteratura e Politica (1820-1860)

Studio dei rapporti politici e culturali fra Italia ed Inghilterra nel periodo 1820-1860 e ricerca del "motore" che spinse molti all'emigrazione

Mostra/Nascondi contenuto.
- 1 - - Capitolo 1 – I rapporti tra Inghilterra e Italia PREMESSA I rapporti tra Italia ed Inghilterra nel periodo che abbiamo preso in considerazione hanno origine già nel primo decennio dell’Ottocento quando lo spirito antinapoleonico, che si veniva diffondendo in tutte le regioni d’Italia ed in tutte le classi della popolazione, si incontrò con l’attività dei servizi segreti delle potenze in guerra contro Bonaparte. Il sentimento nazionale, risvegliatosi nella Penisola nel triennio rivoluzionario e stimolato dalla creazione della Repubblica Italiana e del Regno italico, veniva difatti perennemente offeso dalla rigida dipendenza richiesta dalla Francia all’Italia e dal mancato processo di unificazione. Il sistema doganale ed il blocco continentale avevano praticamente vanificato gli effetti positivi delle grandi riforme legislative ed amministrative napoleoniche e disperso i proventi delle commesse dei lavori pubblici che a suo tempo avevano favorito la creazione di un vasto ceto borghese il cui consenso andava affievolendosi.

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Elisabetta Taliani Contatta »

Composta da 157 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2735 click dal 10/04/2007.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.