Skip to content

La tutela costituzionale ed internazionale del minore in stato di adozione

Informazioni tesi

  Autore: Tiziano De Gregorio
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi di Napoli - Federico II
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Carlo Amirante
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 189

Sono trascorsi pochi anni dall’entrata in vigore della legge 28 marzo 2001, n. 149 che ha segnato, in un contesto storico, culturale e sociale sempre più esigente e bisognoso di una disciplina aggiornata, la riforma dell’istituto dell’adozione.Sulla sua interpretazione si è formato un vasto materiale di dottrina e giurisprudenza:scopo del presente lavoro è quello di delineare un quadro completo di tale elaborazione dottrinale e giurisprudenziale,puntualizzando i concetti sostanziali che sottendono e scaturiscono dal fenomeno adottivo dei minori.Stimolante è il fatto che si tratti di un problema di grande attualità, di una materia in crescente evoluzione che risulta anello di congiunzione tra l’ambito tecnico-giuridico e quello sociale.Il tema dell’adozione,pur nella sua estrema concisione,ha capacità notevoli, per cui l’ampiezza della materia logicamente induce a circoscrivere l’indagine ai temi interessati.Premesso che si tratta di una realtà di origini antiche, l’interesse è in primis quello di evidenziare l’evoluzione della materia, i cambiamenti che sono avvenuti: essa, infatti, assume significati diversi a seconda delle epoche storiche, delle società e delle culture di riferimento.Si rende necessario,tuttavia,valutare soprattutto gli sviluppi più recenti, evidenziandone il significato e le implicazioni.Sulla base del contesto attuale, la materia in oggetto deve essere trattata mediante un costante riferimento alle fonti giuridiche: partendo dalla Costituzione, per poi procedere attraverso un’illustrazione sommaria di quanto previsto dal codice civile, fino a giungere alla legge 28 marzo 2001, n. 149.Ad apertura di questa dissertazione, infatti, vengono esaminati i problemi riguardanti i diritti del minore previsti nella Carta Costituzionale. Dopo aver enunciato le finalità dell’adozione, vengono evidenziati i diritti riconosciuti ai minori, nonché le prescrizioni costituzionali di assistenza a favore della famiglia.Nel secondo capitolo si affronta il tema più generale ed ampio in relazione all’istituto dell’adozione, a sua volta suddiviso in tre parti. Un breve excursus storico affrontando gli interventi legislativi più importanti nel tempo, per poi passare al procedimento previsto nel codice civile: procedimento, però, che si dimostra ben presto carente e che rende necessario un intervento legislativo ampio e completo, quale quello della legge 4 maggio 1983, n. 184 che rappresenta un costante punto di riferimento per la comprensione degli effetti processuali e sostanziali più innovativi e qualificanti della stessa legge di riforma.Successivamente si affronta ciò che costituisce, quanto alla base dell’istituto esposto, il tema centrale della presente ricerca: la situazione di abbandono e di forza maggiore. Si evidenzia, con un costante riferimento all’opera della giurisprudenza, quand’è che si verifica l’una o l’altra ipotesi, come devono essere accertate e in quale modo si escludono vicendevolmente.
Nell’ultima parte vengono considerate le conseguenze della disciplina vigente rapportate all’ordinamento giuridico inglese, che si contraddistingue nel panorama internazionale per la creazione dell’open Adoption.Lo stimolo che scaturisce dal parallelo di due realtà dottrinali e giurisprudenziali distinte sfocia nello studio di casi specifici, attraverso il riferimento continuo a decreti e sentenze, che hanno segnato l’iter dell’istituto e la ragione della sua analisi presso la Corte europea dei diritti umani.I casi particolari che vengono analizzati si presentano accompagnati da dinamiche conflittuali e da problematiche estremamente complesse.Tutti questi aspetti vengono considerati al fine di evidenziare contenuti legislativi e socio-culturali che tuttora richiedono di essere approfonditi rispetto alle mutevoli esigenze emergenti.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Sono trascorsi pochi anni dall’entrata in vigore della legge 28 marzo 2001, n. 149 che ha segnato, in un contesto storico, culturale e sociale sempre più esigente e bisognoso di una disciplina aggiornata, la riforma dell’istituto dell’adozione. Sulla sua interpretazione si è formato un vasto materiale di dottrina e giurisprudenza: scopo del presente lavoro è quello di delineare un quadro, il più possibile chiaro e completo, di tale elaborazione dottrinale e giurisprudenziale, puntualizzando i concetti sostanziali che sottendono e scaturiscono dal fenomeno adottivo dei minori. Stimolante è il fatto che si tratti di un problema di grande attualità, di una materia in crescente evoluzione che risulta anello di congiunzione tra l’ambito tecnico-giuridico e quello sociale. Il tema dell’adozione, pur nella sua estrema concisione, ha capacità notevoli, per cui l’ampiezza della materia logicamente induce a circoscrivere l’indagine ai temi interessati. 6

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

abbandono dei minori
adozione dei minori
adozione e famiglia
affidamento familiare
assistenza dei minori
causa di forza maggiore
convenzione di strasburgo
corte europea
diritti dei minori
diritto di famiglia
famiglia adottiva
l. 28 marzo 2001, n. 149
legge 4 maggio 1983, n. 184
legge 5 giugno 1967, n. 431
minori adottati
minori in inghiterra
misure di sostegno
open adoption
rapporto tra i minori adottati e famiglia
tutela dei minori

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi