Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani

La tesi tratta: Lo scenario dei rifiuti solidi urbani
Considerazioni generali - La situazione italiana - La legislazione vigente
La strategia europea (dallo smaltimento alla gestione integrata)
Classificazione e composizione dei RSU - Lo scarico controllato
L’incenerimento – Il compostaggio – Il riciclo – La raccolta differenziata
Il problema dell’impatto ambientale - Localizzazione e redditività di impianti di trattamento RSU - La Pianificazione del sistema di smaltimento dei rifiuti - Quantità e caratteristiche dei rifiuti da smaltire - Suddivisione in comprensori (zonizzazione) - Il problema della localizzazione degli impianti
Limiti di un approccio separato - Ipotesi di redditività degli impianti
La tecnica di finanziamento - Gli aspetti positivi della scelta tecnologica.


Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Il rapido sviluppo industriale del XX secolo ha determinato la comparsa di elevati livelli di contaminazione dell’ambiente naturale, non eliminabili naturalmente. L’osservazione di tale fenomeno, il crescente livello d’inquinamento ed i suoi riflessi negativi sulla qualità della vita hanno, di conseguenza, profondamente mutato nel corso degli anni la considerazione degli effetti delle attività industriali. In passato lo sviluppo economico era un obiettivo prioritario da raggiungere ad ogni costo; oggi, invece, il complesso degli effetti negativi che colpiscono la Terra – molti di quali solo la diretta conseguenza dell’industrializzazione, del consumo e dei suoi scarti inquinanti -, impongono scelte ed inversioni di rotta mirate, da un lato, al progressivo smaltimento delle ingenti quantità di rifiuti, di ogni tipo, accumulatesi soprattutto negli ultimi decenni dello scorso secolo, e dall’altro, posizioni decisamente più rivolte ad una prevenzione rispetto a futuri accumuli, anch’essi in crescita in proporzione all’aumento delle produzioni industriali. La questione della gestione ambientale e del suo rapporto con lo sviluppo non rappresenta certo un tema nuovo per la pianificazione del territorio, tuttavia stabilire dei criteri per l’avviamento di uno sviluppo equilibrato e rispettoso dell’ambiente non è tema facile, sia per le incertezze legate al nascere di nuove attività produttive, i cui effetti, sovente restano sconosciuti per anni, quanto per la difficoltà di concepire anche a livello teorico quello che può considerarsi uno sviluppo ‘sostenibile’. 1

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Gabriele Donnarumma Contatta »

Composta da 132 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11879 click dal 19/04/2007.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.