Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Radio Adamello. Struttura e offerta di una radio locale in Lombardia

Questa tesina sull’organizzazione del sistema radiofonico locale in Lombardia è stata scritta soprattutto pensando a chi voglia passare dall’ascolto casuale tipico del mezzo in questione a uno stadio che prevede una maggiore conoscenza del fenomeno. Pur non essendo una ricerca propriamente storica può essere utile anche a chi voglia fare un breve excursus nella storia delle radio locali dalla loro nascita ad oggi. Ma, in modo particolare, è stata pensata per chi è interessato a scoprire le difficoltà che una radio locale deve affrontare per non morire nell’immenso panorama delle piccole emittenti, problemi completamenti diversi da quelli dei grandi network nazionali.
La prima parte, di carattere introduttivo, prevede il censimento di tutte le radio locali presenti attualmente nella regione Lombardia. Un approfondimento avranno le varie tipologie di radio che, nascendo negli anni delle “radio libere”, sono giunte fino ad oggi, con le loro evoluzioni, i problemi ed i successivi cambiamenti.
La seconda parte è divisa in due blocchi e analizzerà nello specifico la realtà di Radio Adamello. Ripercorrendo le tappe fondamentali della sua storia esaminerò inizialmente i motivi che hanno permesso a questa piccola emittente di rimanere a galla negli anni in cui molte piccole radio erano destinate inevitabilmente a scomparire. Solo successivamente verrà analizzata la situazione attuale con i vari aspetti tecnici ed economici, i finanziamenti, lo share, il monitoraggio e le nuove tecnologie che permettono un contatto di più ampia scala con il pubblico.
Come parte conclusiva ho voluto lasciare il radiogiornale. Ho voluto dedicare molta attenzione a questo segmento della comunicazione radiofonica spinta dalla mia passione per il giornalismo, ma anche perché l’informazione ha un ruolo decisamente importante nell’ambito radiotelevisivo. Il mio intento, scandagliando ogni dettaglio che ruota intorno a una redazione con la più minuziosa cura possibile, è stato quello di rendere accessibile e comprensibile a chiunque tutto quello che sta alle spalle di un intervento radiofonico, in particolare il lungo lavoro di preparazione dei servizio giornalistici, a dispetto della loro breve durata.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Diverse esperienze nel corso di questo ultimo anno mi hanno portata a capire che dopo più di cento anni dalla nascita, la conoscenza del mezzo radiofonico, del suo mondo intricato a affascinante, è molto superficiale nei non addetti ai lavori. Relativamente scarsa è la bibliografia ad esso dedicata e, proprio per questo, ho deciso di approfondire questo argomento che ritengo ingiustamente sottovalutato. Il mio interesse verso la radio e il successivo stimolo ad iniziare questa tesina sono nati da uno stage in una radio locale della provincia di Brescia. La passione verso il giornalismo non mi aveva mai indirizzata verso questa forma di comunicazione ed il mio arrivo nella redazione è stato dovuto non ad una scelta precisa ma ad un concatenarsi di coincidenze fortuite. Successive collaborazioni con Radio Adamello mi hanno messo nella condizione di uscire dalla “carreggiata” strettamente giornalistica dalla quale avevo iniziato e di cominciare ad analizzare il microcosmo che circonda un’impresa radiofonica di medie dimensioni. Partendo dai dati raccolti ho tentato di contestualizzare il tutto in un progetto di più ampio respiro che, attraverso un filo conduttore storico,

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Nicole Ghilotti Contatta »

Composta da 82 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2156 click dal 19/04/2007.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.