Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La disciplina degli aiuti alle piccole e medie imprese nell'Unione Europea

Il presente studio si propone di descrivere il sostegno alle piccole e medie imprese nel contesto comunitario e globale. Anzitutto, le PMI rivestono una grande importanza per la crescita economica e la coesione sociale nell’Unione europea, in conseguenza del fatto che esse costituiscono un notevole potenziale di crescita e di creazione di posti di lavoro, sebbene si trovino ad operare in un ambiente economico complesso. A tal fine, esse rappresentano un valore aggiunto allo sviluppo, all’esportazione e agli investimenti, in termini di crescita, competitività, innovazione ed occupazione.
Il primo capitolo introduce il concetto di commercio internazionale, ambito in cui le PMI esercitano la loro attività, per passare poi all’analisi della politica commerciale comune, tenendo conto dei relativi articoli del Trattato istitutivo della Comunità europea.
Tale politica si propone l’obiettivo di garantire la libertà e l’equità degli scambi internazionali, creando un sistema in cui tutti i paesi possano commerciare liberamente tra di loro in maniera equa e senza barriere protezionistiche.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Il presente studio si propone di descrivere il sostegno alle piccole e medie imprese nel contesto comunitario e globale. Anzitutto, le PMI rivestono una grande importanza per la crescita economica e la coesione sociale nell’Unione europea, in conseguenza del fatto che esse costituiscono un notevole potenziale di crescita e di creazione di posti di lavoro, sebbene si trovino ad operare in un ambiente economico complesso. A tal fine, esse rappresentano un valore aggiunto allo sviluppo, all’esportazione e agli investimenti, in termini di crescita, competitività, innovazione ed occupazione. Il primo capitolo introduce il concetto di commercio internazionale, ambito in cui le PMI esercitano la loro attività, per passare poi all’analisi della politica commerciale comune, tenendo conto dei relativi articoli del Trattato istitutivo della Comunità europea. Tale politica si propone l’obiettivo di garantire la libertà e l’equità degli scambi internazionali, creando un sistema in cui tutti i paesi possano commerciare liberamente tra di loro in maniera equa e senza barriere protezionistiche. 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: GIUSEPPE SACCHETTI Contatta »

Composta da 225 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2432 click dal 23/04/2007.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.