Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il problema dell'eutanasia nei suoi riflessi penalistici

Eutanasia letteralmente significa "morte dolce" o "morte indolore". Accanto a tale significato etimologico, del tutto generico e in sè non qualificante, sul piano storico sono venuti raggruppandosi fenomeni diversi ed opposti per quanto riguarda sia le finalità obiettive sia i moventi soggettivi.In particolare, intendendosi per eutanasia l'intervento avente per finalità lo spegnimento di una vita umana per farne cessare le sofferenze, dal punto di vista giuridico assumono rilevanza tre diverse modalità di esecuzione, consistenti: nell'aiutare altri a suicidarsi, nell'uccisione di un soggetto consenziente e nell'uccisione di un soggetto indipendentemente dalla sua richiesta.....

Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo Secondo Cenni storici comparativi SOMMARIO: 2.1. Introduzione. 2.2. L’eutanasia: nel mondo antico. 2.3. Dal medioevo all’età moderna. 2.4. L’età contemporanea. 2.5. Attuali definizioni terminologiche. 2.6. Il programma eutanatistico nella Germania nazista. 2.1. Introduzione Eutanasia letteralmente significa “morte dolce” o “morte indolore”. Accanto a tale significato etimologico, del tutto generico e in sé non qualificante, sul piano storico sono venuti raggruppandosi fenomeni diversi ed opposti per quanto riguarda sia le finalità obiettive sia i moventi soggettivi. Questo vocabolo lo troviamo infatti utilizzato, sia per denotare i metodi eliminativi diretti a migliorare la specie (cosiddetta eutanasia eugenica), sia per qualificare l’attività puramente terapeutica, volta ad alleviare le sofferenze degli infermi e dei moribondi con l’uso di particolari prodotti (analgesici, anestetici) e sia, . 22

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Cinzia De Santis Contatta »

Composta da 200 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5001 click dal 26/04/2007.

 

Consultata integralmente 32 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.