Skip to content

Leadership, gestire l'innovazione delle tecniche per promuovere la valorizzazione del capitale umano nelle imprese turistiche

Informazioni tesi

  Autore: Calogero Scanio
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Perugia
  Facoltà: Economia
  Corso: Scienze economico-aziendali
  Relatore: Gino Vespa
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 396

Il settore turistico sta evolvendo molto velocemente e i trend in atto nella domanda e nell’offerta stanno modificando in modo radicale lo scenario competitivo e lavorativo. Vediamo alcuni esempi. La liberalizzazione delle licenze, internet, la riduzione delle commissioni, la diffusione del franchising, la crescita dell’outgoing hanno rivoluzionato il mondo della distribuzione turistica. La diffusione, ancora limitata ma costante, delle nuove tecnologie sta dando luogo alla nascita di nuove tipologie di aziende (internet company), a trasformazioni strutturali ed organizzative di quelle già esistenti, a nuove metodologie di lavoro (vedi il telelavoro).
Il turista del terzo millennio ha un profilo molto differente solo da quello di dieci anni fa: consideriamo, ad esempio, la segmentazione della domanda. Da una parte, i turisti esprimono una nuova molteplicità di motivazioni, passando dal turismo culturale, al turismo balneare, al turismo congressuale, al turismo d’avventura e così via, e una forte esigenza di personalizzazione. Dall’altra, la globalizzazione ha portato maggiore sviluppo in nuove aree del mondo, il mercato turistico si è aperto a nuovi popoli che prima ne erano esclusi, principalmente per limiti di reddito. A una suddivisione di tipo motivazionale se ne affianca una di provenienza dei flussi turistici.
I processi di progettazione ed erogazione dei servizi orientati ai clienti sono da considerare irreversibili. Il concetto di qualità del servizio è ormai collegato strettamente alla capacità di interpretare i desideri del consumatore. Ogni politica di standardizzazione dei servizi sta fallendo, sostituite da quelle di personalizzazione, mirate a fornire a ogni singolo turista l’impressione che la sua è un’esperienza di vacanza unica e irripetibile.
Questa nuova modalità di fare turismo comporta la ridefinizione degli schemi organizzativi e gestionali, impone all’offerta di sviluppare una capacità di differenziazione dei prodotti in grado di soddisfare molteplici aspettative. Tutto ciò si sta già esplicitando, da una parte, in crescita occupazionale, con la richiesta di nuove figure professionali, dall’altra in un crescente bisogno di qualificazione delle risorse esistenti e di nuovi stili di gestione dei collaboratori da parte di coloro che guidano l’impresa turistica.
Come afferma Weiermair, il settore turistico appare in forte cambiamento, con crescente complessità e specializzazione nello sviluppo, produzione ed erogazione dei servizi correlati al turismo, che richiederanno, al tempo stesso, livelli più elevati di formazione e capacità generiche, maggiore specializzazione nei campi tecnici e professionali, oltre a forme interamente nuove di occupazione e preparazione professionale. Tutto ciò, coinvolge, soprattutto ed in primo luogo, chi è chiamato a guidare l’impresa in un contesto dinamico ed imprevedibile come quello accennato. Queste persone sono quelle che devono interpretare e capire lo scenario delineato, individuare, di conseguenza, quali sono i bisogni che l’impresa esprime per poter sopravvivere ed andare avanti e, alla fine, adottare i profili innovativi descritti in ogni aspetto della vita aziendale, perché solo così potrà essere garantita la partecipazione alla “lotta” che si svolge nel mercato globale.
La domanda ha esigenze sempre più specifiche e di personalizzazione del prodotto, alla ricerca di una realizzazione di interessi e motivazioni che solo un’organizzazione preparata e orientata al bisogno del cliente riuscirà a soddisfare. Sulle trasformazioni in essere sia nella domanda che nell’offerta vanno costruite le nuove competenze richieste, da chi guida l’impresa, al personale occupato e ai nuovi assunti.
La gestione dei cambiamenti in atto e delle nuove tipologie turistiche, in un contesto sempre più competitivo, implica risposte originali. È necessaria una maggiore focalizzazione su tutti gli elementi della catena servizio-profitto:
• maggior valore ai servizi erogati, verso la costante ricerca di maggiore qualità nell’arricchire l’esperienza del turista per generare una clientela soddisfatta e quindi fedele;
• incremento della redditività dei servizi offerti, per la ricerca della migliore performance economica attraverso il controllo dei costi;
• personale di servizio più soddisfatto e quindi più produttivo attraverso maggior qualità del servizio interno: forte supporto al personale di front line, sviluppando una leadership di servizio, miglior selezione e preparazione del personale, alta qualità dell’ambiente di lavoro.

Per quanto sopra esposto, verrà affrontato lo studio dei sistemi di leadership come valori guida che aiutano l’impresa a competere, focalizzandosi, per questo, anche sullo studio di aspetti del comportamento umano e delle persone, che sono gli elementi verso cui mira la leadership.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
IV INTRODUZIONE – La leadership per la gestione delle risorse umane e il panorama turistico Il settore turistico sta evolvendo molto velocemente e i trend in atto nella domanda e nell’offerta stanno modificando in modo radicale lo scenario competitivo e lavorativo. Vediamo alcuni esempi. La liberalizzazione delle licenze, internet, la riduzione delle commissioni, la diffusione del franchising, la crescita dell’outgoing hanno rivoluzionato il mondo della distribuzione turistica. La diffusione, ancora limitata ma costante, delle nuove tecnologie sta dando luogo alla nascita di nuove tipologie di aziende (internet company), a trasformazioni strutturali ed organizzative di quelle già esistenti, a nuove metodologie di lavoro (vedi il telelavoro). Il turista del terzo millennio ha un profilo molto differente solo da quello di dieci anni fa: consideriamo, ad esempio, la segmentazione della domanda. Da una parte, i turisti esprimono una nuova molteplicità di motivazioni, passando dal turismo culturale, al turismo balneare, al turismo congressuale, al turismo d’avventura e così via, e una forte esigenza di personalizzazione. Dall’altra, la globalizzazione ha portato maggiore sviluppo in nuove aree del mondo, il mercato turistico si è aperto a nuovi popoli che prima ne erano esclusi, principalmente per limiti di reddito. A una suddivisione di tipo motivazionale se ne affianca una di provenienza dei flussi turistici. I processi di progettazione ed erogazione dei servizi orientati ai clienti sono da considerare irreversibili. Il concetto di qualità del servizio è ormai collegato strettamente alla capacità di interpretare i desideri del consumatore. Ogni politica di standardizzazione dei servizi sta fallendo, sostituite da quelle di personalizzazione, mirate a fornire a ogni singolo turista l’impressione che la sua è un’esperienza di vacanza unica e irripetibile. Questa nuova modalità di fare turismo comporta la ridefinizione degli schemi organizzativi e gestionali, impone all’offerta di sviluppare una capacità di differenziazione dei prodotti in grado di soddisfare molteplici aspettative. Tutto ciò si sta già esplicitando, da una parte, in crescita occupazionale, con la richiesta di nuove figure professionali, dall’altra in un crescente bisogno di qualificazione delle risorse esistenti e di nuovi stili di gestione dei collaboratori da parte di coloro che guidano l’impresa turistica. Come afferma Weiermair, il settore turistico appare in forte cambiamento, con crescente complessità e specializzazione nello sviluppo, produzione ed erogazione dei servizi correlati al turismo, che richiederanno, al tempo stesso, livelli più elevati di formazione e capacità generiche, maggiore specializzazione nei campi tecnici e professionali, oltre a forme

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

atteggiamenti, personalità, differenze individuali
cambiamento organizzativo
capitale umano
coaching
comprendere e gestire i conflitti
comunicazione efficace
conduzione del gruppo di lavoro
decisioni
imprese turistiche
leadership
mentoring
motivazione
politica del personale
valorizzazione collaboratori

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi