Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La pelle ed il sole: le nuove soluzioni cosmetiche per la protezione dai raggi UVA/UVB

Le radiazioni UV e la pelle e le nuove metodologie per prevenire gli effetti indesiserati dell'esposizione solare.

Mostra/Nascondi contenuto.
1. La Pelle La pelle è un insieme di tessuti che ricopre il corpo, suddivisi in epidermide, derma ed ipoderma; protegge gli organi ed i tessuti da variazioni di temperatura, traumi, eccessiva disidratazione, lesioni e invasioni di microrganismi. Costituisce un organo con funzione di respirazione, escrezione, sensoriale, termoregolatoria, cheratinopoietica, pigmentogenetica, sudoripara e sebipara. Può presentare grandi variazioni di spessore in relazione agli strati cornei dell’epidermide, del derma e dei depositi di tessuto adiposo che si trovano tra le travate connettivali nell’ipoderma. Lo spessore del derma è determinante in relazione alle caratteristiche meccaniche della pelle, poiché è costituito da un tessuto connettivo ricco di fibre collagene con quantità variabili di fibre elastiche, risultando in una struttura resistente e dotata di notevole elasticità. Quando lo spessore del derma è notevole con fasci di collagene molto densi, ma povero di fibre elastiche ed ispessito da materiale corneo superficiale, la cute risulta dura e poco deformabile. Lo spessore dell’ipoderma varia a seconda delle zone della pelle ed anche da individuo ad individuo in merito alla stessa specie. Influenza le proprietà meccaniche ed influenza il grado di morbidezza della pelle. L’idratazione di derma ed ipoderma invece, è responsabile della plasticità della pelle, che può variare al cambiare delle condizioni fisiologiche. 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Farmacia

Autore: Violetta Forte Contatta »

Composta da 87 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3843 click dal 04/05/2007.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.