Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La tv della CEI : Sat2000

Questo studio si pone l’obiettivo di scandagliare la nuova realtà mediatica corrispondente al canale satellitare Sat2000 (di proprietà della Conferenza Episcopale Italiana) tramite l’analisi del palinsesto e dei programmi principali che caratterizzano l’immagine di rete dell’emittente.
Ho deciso di ripercorrere in senso diacronico la politica della Chiesa verso i mass media, in un’ottica di comprensione più ampia e il più possibile supportata da documentazione: è stato necessario a tal fine analizzare i documenti pontifici, tra cui le encicliche, che facevano riferimento all’evoluzione dell’atteggiamento della Chiesa verso i mass media. Un altro argomento strettamente legato allo sviluppo del canale satellitare in questione è la storia delle emittenti locali, che costituiscono un elemento cardine sia dei mass media cattolici che dello stesso canale satellitare.

Mostra/Nascondi contenuto.
- 1 - INTRODUZIONE Questo studio si pone l’obiettivo di scandagliare la nuova realtà mediatica corrispondente al canale satellitare Sat2000 (di proprietà della Conferenza Episcopale Italiana) tramite l’analisi del palinsesto e dei programmi principali che caratterizzano l’immagine di rete dell’emittente. Ho deciso di ripercorrere in senso diacronico la politica della Chiesa verso i mass media, in un’ottica di comprensione più ampia e il più possibile supportata da documentazione: è stato necessario a tal fine analizzare i documenti pontifici, tra cui le encicliche, che facevano riferimento all’evoluzione dell’atteggiamento della Chiesa verso i mass media. Un altro argomento strettamente legato allo sviluppo del canale satellitare in questione è la storia delle emittenti locali, che costituiscono un elemento cardine sia dei mass media cattolici che dello stesso. canale satellitare. Il primo capitolo focalizza l’attenzione sulle vicende storiche che hanno portato la Chiesa a relazionarsi con i mass media. L’evoluzione della dottrina ecclesiastica in materia non procede di pari passo con lo sviluppo delle tecnologie inerenti ai sistemi di comunicazione di massa (cinema, radio, televisione) bensì vengono elaborati degli input ai massimi livelli, che avranno poi la loro applicazione pratica nei contesti delle diocesi sparse su tutto il territorio italiano. Indubbia è stata la difficoltà iniziale da parte della Chiesa cattolica riguardo alla comprensione non solo delle potenzialità, ma anche dell’importanza dei media e del ruolo da essi ricoperto all’interno della società contemporanea: essi non sono né l’oggettivazione del male né una realtà contrapposta alla realtà cristiana bensì rappresentano una voce fondamentale del nuovo contesto culturale in cui vice la stessa comunità cristiana odierna. Nel secondo capitolo verranno prese in considerazione le tv locali. Queste ultime rappresentano un capitolo fondamentale all’interno della storia della tv italiana e costituiscono un “laboratorio dei media” che anche i cattolici incominciano a scoprire e a decifrare direttamente.

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Alessandro Belotti Contatta »

Composta da 67 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1040 click dal 11/05/2007.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.