Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La posta elettronica tra oralità e scrittura

È indubbio che l’avvento di Internet nella vita quotidiana stia contribuendo a cambiare il modo di comunicare tra le persone. La comunicazione via e-mail è infatti diventata un fenomeno di massa che attira e coinvolge tutti, giovani e meno giovani. I motivi del suo successo sono principalmente da collegare alla serie di vantaggi che essa offre: la velocità di trasmissione dei messaggi rispetto alla posta tradizionale, la possibilità di spedire documenti, foto o contributi audio in qualsiasi momento e luogo e i costi ridotti di collegamento.
Gli svantaggi tuttavia sono presenti: gli interlocutori sono fisicamente separati e la comunicazione non si svolge in un contesto sociale concreto, per cui la voce, i gesti e tutti i segnali che caratterizzano la comunicazione faccia a faccia vengono perduti.
Queste sue lacune non hanno tuttavia impedito all’e-mail di assicurarsi un posto stabile nella nostra cultura, tanto che i suoi utenti hanno trasformato, in un certo qual modo, le modalità tradizionali dello scambio comunicativo. Ma la nostra prassi comunicativa è davvero cambiata? Ci troviamo di fronte ad un processo di mutamento linguistico?
Nel presente lavoro verrà analizzato l’uso dell’e-mail all’interno di una mailing-list nella quale giovani italiani e tedeschi si scambiano messaggi al fine di imparare la lingua straniera. In base alla dicotomia vicinanza/distanza comunicativa e tenendo sempre presenti le differenze tra scritto e parlato verranno messe in evidenza alcune delle caratteristiche dell’e-mail che, nella letteratura, sono state considerate come i segni di una oralità concettuale. In particolare si focalizzerà l’attenzione sull’aspetto formale dell’e-mail in modo da mostrare con esempi concreti in quale misura il nuovo mezzo di comunicazione ha apportato delle innovazioni nell’uso della lingua scritta, in particolare di quella tedesca e italiana.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 1. Introduzione. È indubbio che con l’avvento di Internet il mondo della comunicazione si sta trasformando. La svolta epocale di cui si è tanto parlato è diventata ormai una realtà e “the computer has become […] a window open to a world of communication through the Internet 1 .” La comunicazione via e-mail è diventata un fenomeno di massa che attira tutti, giovani e meno giovani. I motivi del suo successo sono principalmente da collegare alla serie di vantaggi che offre: la velocità di trasmissione dei messaggi rispetto alla posta tradizionale, i costi ridotti di collegamento e la possibilità di spedire documenti, foto o contributi audio in qualsiasi momento e luogo. Gli svantaggi tuttavia sono presenti: gli interlocutori sono fisicamente separati e la comunicazione non si svolge in un contesto sociale concreto, per cui la voce, i gesti e tutti i segnali che caratterizzano la comunicazione faccia a faccia vengono perduti. Queste sue lacune non hanno tuttavia impedito all’e-mail di assicurarsi un posto stabile nella nostra cultura, tanto che i suoi 1 McElhearn (1996): 1.

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Simona Matta Contatta »

Composta da 165 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2825 click dal 14/05/2007.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.