Skip to content

Il fenomeno della fatturazione elettronica

Informazioni tesi

Diritto Commerciale Internazionale
  Autore: Laura Bartoli
  Tipo: Tesi di Master
Master in
Anno: 2006
Docente/Relatore: Francesco Bellini
Istituito da: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 59

L’esordio della normativa sulla fatturazione elettronica nell’ordinamento tributario italiano avviene, quindi, quando già da tempo, grazie alle evoluzioni delle tecnologie informatiche e grazie alle aperture dell’amministrazione finanziaria nella prassi, gli operatori del settore erano già pronti ad utilizzare o magari già le utilizzavano .
L’ostacolo è stato rimosso all’inizio del 2004 con il recepimento della direttiva comunitaria sulla fatturazione elettronica attraverso il decreto legislativo n.52 del 20 febbraio 2004; con l’emanazione del Decreto del Ministero dell’economia e delle finanze del 23 gennaio 2004, recante disposizioni in tema di modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici ed alla loro riproduzione in diversi tipi di supporto, e con la Deliberazione CNIPA n.11 del 19 febbraio 2004, è stata introdotta nell’ordinamento italiano anche la possibilità di procedere alla conservazione dei documenti informatici rilevanti ai fini delle disposizioni tributarie, la conservazione digitale delle scritture contabili e la conservazione digitale dei documenti analogici rilevanti ai fini tributari .
Le rilevanti novità recentemente introdotte hanno non solo aperto la strada alla piena legittimazione di processi quali quelli relativi alla fatturazione elettronica, alla dematerializzazione dei documenti rilevanti ai fini contabili fiscali e alla loro conservazione sostitutiva, ma hanno anche aperto nuovi scenari di mercato, tra cui quello dei servizi in outsourcing di archiviazione e conservazione sostitutiva .

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 Profili generali del fenomeno della fatturazione elettronica La fattura è il principale strumento di rappresentazione documentale di un’operazione commerciale nonché il documento fondamentale ai fini del funzionamento pratico della disciplina IVA, basata sul principio della rivalsa e della detrazione. L’obbligo normativo della sua emissione non solo risponde all’esigenza di formalizzare giuridicamente e contabilmente l’avvenuta cessione di un bene o la prestazione di un servizio, ma anche a quella di creare un titolo che legittima da un lato l’addebito dell’imposta relativa e dall’altro la corrispondente detrazione 1 . La fattura quindi è quel documento emesso dal cedente di beni o dal prestatore di servizi, nel quale sono specificate le caratteristiche qualitative e quantitative dell’oggetto della prestazione, i costi accessori, le imposte gravanti sulla compravendita e le modalità di pagamento; in quanto da essa risulta l’esistenza di un atto economico che da’ luogo ad una entrata imponibile, la fattura ha rilevanza tra le scritture contabili obbligatorie, sia ai fini delle imposte dirette, oltre che ai fini dell’IVA 2 . 1.1 Passaggio dalla gestione cartacea a quella elettronica dei processi di fatturazione La gestione dei processi di fatturazione all’interno delle aziende avviene, sia per il ciclo attivo che per quello passivo, principalmente in modalità cartacea, ovvero è previsto che, dal lato fornitore, vengano emettesse e stampate le fatture in duplice copia una delle quali da inviarsi al cliente, mentre l’altra va ad alimentare il processo di conservazione in un archivio cartaceo; dal lato cliente, le fatture vengono inviate in formato cartaceo e poi inserite con la stessa modalità di conservazione nell’archivio. Lo stesso iter di gestione documentale in modalità cartacea vale anche per gli altri documenti rilevanti ai fini contabili e fiscali 3 . Con l’evoluzione delle tecnologie informatiche e la conseguente possibilità concreta, da un punto di vista tecnologico, di dematerializzare il ciclo amministrativo-contabile dei processi aziendali, gli operatori economici hanno intuito da tempo le enormi opportunità di una gestione della fatturazione esclusivamente per via elettronica. Infatti, diversi studi 4 hanno evidenziato gli 1 Ad ogni modo, la natura prettamente fiscale della fattura non le impedisce di avere importanti riflessi di natura civilistica in merito ai rapporti economici da cui origina. Ad esempio è rilevante sotto l’aspetto probatorio per la tutela del diritto di credito. Si veda il glossario sul sito http://www.dirittosuweb.com . 2 Si veda la definizione di fattura ne “L’Universale, la grande enciclopedia tematica di Diritto”, Milano 2004. 3 Si veda BARTOLI CIANCALEONE A. “La fattura elettronica: il passaggio dall’analogico al digitale”, articolo pubblicato sul sito http://www.telediritto.it. 4 Si vedano gli studi presentati al Convegno del Sole 24 Ore in tema di “Archiviazione ottica e fatturazione elettronica: un’opportunità per le imprese”, Milano 27 marzo 2006; in particolare si vedano gli studi effettuati da ARTHUR D.LITTLE, GARTNER GROUP, JUPITER RESEARCH. Si veda anche KROMER R., "eProcurement and eInvoicing: European experiences and trends”, eBSN workshop nell’ambito del 18th Bled eConference, Vienna 7 giugno 2005. 4

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ciclo attivo
ciclo passivo
diritto applicato all'informatica
e-billing
e-invoicing
electronic billing
electronic invoicing
end to end
fattura elettronica
fatturazione elettronica
firma digitale
fiscal demat
informatica
smaterializzazione dei documenti
stp

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi