Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Politiche attive per il lavoro: l'esperienza del lavoro interinale

Partendo dal concetto di lavoro e dai cambiamenti che ha subito si è arrivati a dire, citando il noto sociologo De Masi, che ci sarà uno sviluppo senza lavoro. Senza lavoro vuol dire disoccupazione, vista e analizzata attraverso gli studi su di essa, le sue cause, fino ad arrivare a parlare della situazione italiana. Situazione oggi critica soprattutto per giovani e donne. Ci si è chiesti cosa fa e cosa ha fatto finora lo stato. Quindi, si è cercato di ricostruire l’evoluzione delle politiche per il lavoro in Italia dall’inizio del secolo ad oggi, per arrivare a parlare dell’importante riforma del lavoro attuata con il “Pacchetto Treu” e con l’introduzione del Lavoro Interinale. Si è tentato di spiegare come funziona, chi interessa e, infine, si è cercato di fare un bilancio di questi primi due anni di interinale in Italia. Ma a livello nazionale i dati non sono ancora molti, quindi si è deciso di fare una ricerca sul campo, su un territorio delimitato com'è quello legnaghese in provincia di Verona. Si sono quindi contattate le società di fornitura presenti sul territorio e alcune aziende disponibili, per cercare di capire l’impatto che l’interinale ha avuto in questa zona.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Questa tesi ha come obiettivo quello di studiare che impatto hanno avuto in Italia le politiche attive per il lavoro, in particolare il lavoro interinale introdotto dalla legge 196/97, più nota come “Pacchetto Treu”. Ho cercato di non rimanere solo sul piano teorico sviluppando una ricerca empirica sull’argomento in esame. La ricerca è, nello specifico, riferita alla zona in cui abito, cioè il territorio legnaghese in provincia di Verona, che ha un tessuto economico, formato da piccole e medie imprese, molto sviluppato. L’interesse per questo tema è nato in me dopo aver letto alcuni articoli sullo stato dell’occupazione in Italia e su quali tentativi si stessero facendo per cercare di risollevare le sorti del paese. Ma, molto più importante in questo senso, è stato un viaggio in Olanda verso la metà del 1997 dove ho incontrato per la prima volta questo nuovo modo di lavorare a tempo. Una volta tornata in Italia ho saputo dell’approvazione della legge e ho iniziato ad interessarmi ai suoi sviluppi e alle prime società che nascevano, in quel momento, in Italia. Interesse che mi ha anche portato a frequentare un corso FSE per “Esperto in fornitura di lavoro temporaneo” comprensivo di uno stage della durata di un mese, durante il quale ho potuto sperimentare il lavoro diretto in un’agenzia di una Società di fornitura di lavoro temporaneo. L’Italia si trova, oggi, in una situazione occupazionale critica e presenta un dislivello Nord- Sud che non può non preoccupare. Per combattere una disoccupazione superiore ai livelli europei bisogna cercare di uscire dai cavilli burocratici che da sempre caratterizzano

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Letizia Iori Contatta »

Composta da 208 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8603 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 21 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.