Skip to content

Vola solo chi osa farlo. Comunità per minori: come rafforzare la capacità di resilienza dei bambini attraverso le fiabe

Informazioni tesi

  Autore: Valentina Giannelli Zito
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Medicina e Chirurgia
  Corso: Educazione Professionale
  Relatore: Massimo Cardini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 132

Molto spesso attorno ai bambini inseriti nelle comunità per minori si crea un alone di rassegnazione poichè si crede che non abbiano le risorse per far fronte alle difficoltà della vita. Invece è importante che gli educatori professionali seguano i principi della resilienza: è possibile una ripresa evolutiva anche in seguito ad un'esperienza traumatica. Nelle comunità per minori come si può fare per accompagnare i bambini nel loro percorso di crescita sostenendoli nell'elaborazione di quanto accaduto loro? A mio parere un utile strumento che gli educatori devono rivalutare sono le fiabe: forme narrative che attraverso l'identificazione del bambino nel personaggio permettono al piccolo ascoltatore di superare prove difficili, acquisire fiducia in se stesso e di credere in futuro possibile.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione 1 _________________________________________________________ INTRODUZIONE Vola solo chi osa farlo. Molti educatori professionali hanno la sensazione che i bambini che vengono inseriti in comunità, il più delle volte, abbiano un destino segnato: ritardi dell’apprendimento, sostegni scolastici, ripetute bocciature, bassa autostima di sé e problemi comportamentali. Questi bambini, inoltre, a differenza dei loro coetanei, non hanno sogni nel cassetto, non desiderano diventare cantanti, dottori, astronauti, ballerine… È come se intorno a loro si creasse un alone di rassegnazione, non si fa affidamento sulle loro potenzialità, non si crede di poter investire su di loro, ma così facendo non gli viene permesso di acquisire fiducia in se stessi, di sognare e di desiderare un futuro possibile. Questo atteggiamento è caratteristico di un modo di pensare lineare: chi gode di buona salute, ha una bella famiglia potrà svilupparsi positivamente; chi, invece, è debole, senza famiglia, malato, non ha la possibilità di evolversi. Se gli educatori aderissero a questo ragionamento non potrebbero fare niente per aiutare i bambini in comunità. Loro compito è invece quello di stimolare i piccoli ospiti, di spronarli attraverso il gioco ed il fare insieme, costruendo un tragitto in cui gli adulti, inizialmente, accompagnano i bambini per mano, per poi, col passare del tempo, lasciarli liberi di intraprendere il proprio cammino. Purtroppo però non tutti i bambini ed i ragazzi accolti in comunità sono disposti a far fronte alle difficoltà per superarle e ricominciare a vivere, o meglio, molti di loro si accontentano di ciò che hanno. Per questo vola solo chi osa farlo, oltre al supporto offerto dagli educatori in un ambiente protetto, ci vuole coraggio, determinazione e forza di volontà. Eric Berne 1 afferma che ognuno di noi nasce come principe o principessa, ma a causa delle situazioni o delle scelte, spesso si limita a vivere come una rana. Bisogna aiutare i bambini a conoscere il loro mondo emotivo, sostenerli nell’espressione delle emozioni e dei sentimenti, ad avere fiducia nelle proprie capacità per avvicinarsi e conoscere il lato “principesco” che c’è in loro. Gli educatori professionali devono seguire i principi della pedagogia della resilienza, la quale valorizza i punti di forza ed i lati positivi dei bambini e non le loro 1 Eric Berne (Montreal, 10 maggio 1910 – 15 luglio 1970), è stato uno psicologo e psicoterapeuta, autore della celebre teoria chiamata analisi transazionale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

allontanamento
ambiente terapeutico globale
autostima
bambini
comunità per minori
educatore professionale
efficacia
fattori di protezione
fiabe
inadeguatezza genitoriale
minori
problemi
professione
progettazione educativa
quotidianità
resilienza
rutter: fattori di rischio e di protezione
teoria apprendimento sociale
teoria attaccamento
valutazione

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi