Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Riqualificazione sostenibile e partecipata delle periferie: nuove proposte processuali e progettuali nelle teorie di C. Alexander ed applicazione al caso studio Quartaccio, Roma

La ricerca è incentrata sull’analisi, l’interpretazione e la sperimentazione applicata dei più recenti studi dell’architetto matematico Christopher Alexander, a partire dal famoso “A Pattern Language” per arrivare col recente “The Nature of Order” alle teorie più innovative. Vengono approfondite in particolare le nuove metodologie processuali proposte dall’autore per il tema della nuova edificazione e riqualificazione di quartieri vitali, metodologie basate su una gestione multi-settoriale dell’intero processo di ideazione, progettazione, costruzione, manutenzione.
L’approfondimento teorico è proceduto congiuntamente all’applicazione di tali strumenti e metodi ad un reale processo partecipativo finalizzato alla riqualificazione del quartiere periferico romano Quartaccio - processo avviato dal XIX Dipartimento del Comune di Roma - concentrandosi principalmente sul tema del recupero degli spazi aperti pubblici e comuni ai gruppi di edifici.
Vengono quindi indagate le opportunità di utilizzare concretamente nei processi di progettazione partecipata alcuni dei principi alexanderiani, appositamente rielaborati e semplificati per una procedura plausibile anche in Italia. Tra questi “l’elenco dei centri locali”, che è strumento di diagnosi e visione futura condivisa, e la progettazione con il “metodo dell’unfolding”, basato su sequenze generative incrementali affini ad uno sviluppo di tipo organico, secondo l’autore presupposto fondamentale per realizzare una vera “sostenibilità”.
Tutta l’esperienza si relaziona ad un approccio basato molto più sul controllo dell’intero processo, spesso partecipativo, che non sui contenuti progettuali specifici, ricordando quindi il necessario carattere dinamico, ciclico e multi-disciplinare da attribuire alle trasformazioni che governano oggi i sistemi urbani.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione ed intenti TEMA DELLA RICERCA La presente ricerca è incentrata sull’analisi, l’interpretazione e la sperimentazione applicata dei più recenti studi dell’architetto matematico Christopher Alexander, a partire dal famoso “A Pattern Language” 1 attraverso l’evoluzione della sua ricerca, per arrivare al recente “The Nature of Order” 2 con la teoria dei centri, delle quindici proprietà e dell’unfolding, ed infine all’ultimo “Building and Renewing Neighborhoods”, ricerca consultabile unicamente online 3 . Vengono approfondite in particolare le nuove metodologie processuali proposte dall’autore, a riguardo del tema della nuova edificazione e riqualificazione di quartieri “vitali”, metodologie basate su una gestione multisettoriale dell’intero processo di ideazione – progettazione – costruzione - manutenzione. L’approfondimento teorico è proceduto di pari passo all’applicazione di tali metodologie, in una forma rivista e specificata, ad un processo realmente in atto in una periferia romana 4 . Per quanto attiene più espressamente la progettazione si sperimenta una riformulazione personale del metodo alexanderiano dell’unfolding (basato su sequenze cicliche ed incrementali di miglioramento dell’esistente e sull’individuazione di centri e pattern locali), riproposto ideando una procedura progettuale specifica, utilizzabile anche e soprattutto nei processi ove sia prevista la partecipazione degli abitanti. Tutta l’esperienza si relaziona ad un approccio basato molto più sul controllo dell’intero processo, spesso partecipativo, che non sui contenuti particolari del progetto in sé, attribuendo quindi un necessario carattere dinamico, ciclico e multidisciplinare alle trasformazioni che governano oggi i sistemi urbani. MOTIVAZIONI La scelta degli argomenti specifici approfonditi nella ricerca è motivata da una serie di studi e considerazioni in merito alla riconosciuta importanza che oggi rivestono alcune tematiche al centro delle discussioni generali, da cui derivano le recenti linee guida per le pianificazioni e le progettazioni sostenibili. Si tratta di argomentazioni vastissime, che è impossibile approfondire in questa sede, dove vengono citate solo per comprendere quale sia il campo d’azione 5 . Innanzitutto l’odierna necessità di riqualificare piuttosto che costruire ex novo (o al più di “densificare” i quartieri già esistenti), onde evitare l’ulteriore consumo di territorio e limitare, se non ridurre, il fenomeno dello sprawl urbano, che ha ingigantito le città- metropoli contemporanee fino a renderle ingovernabili, come anche per moderare il consumo di materiali ed energia. Il passo successivo risiede nell’esigenza di risolvere i numerosi problemi dei quartieri periferici nati dallo zoning e dall’abusivismo invasivo, quartieri oggi marginali o addirittura 1 C. Alexander, “A pattern language: towns, buildings, construction”, New York, Oxford university press, 1977. 2 C. Alexander, “The nature of order: an essay on the art of building and the nature of the universe”, Berkeley, Center for Environmental Structure, 2004. 3 Indirizzo: www.livingneighborhoods.org, Center For Environmental Structure established 1967. 4 E’ stata infatti seguita personalmente la vicenda del quartiere Quartaccio, iniziata con la proposta partecipata di un Contratto di Quartiere, proseguita con ulteriori incontri di partecipazione per la definizione di alcuni progetti specifici, di cui si parlerà approfonditamente in seguito. 5 Si rimanda alle indicazioni bibliografiche.

Tesi di Dottorato

Dipartimento: Dipartimento di Progettazione e Studio dell'Archit

Autore: Milena De Matteis Contatta »

Composta da 209 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4306 click dal 03/07/2007.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.