Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Direttrici interpretative dell'ideologia

Uno dei concetti più discussi della storia dell’uomo è sicuramente quello di ideologia.
Oggetto di studio fin dalla sua prima comparsa sullo scenario storico-culturale europeo, l’ideologia non ha vissuto certo un esistenza serena.
Molti sono stati infatti coloro che l’hanno condannata, scorgendovi meccanismi di inganno e mistificazione, ma contemporaneamente essa ha sempre rivestito un ruolo importante e determinante nella storia.
L’ideologia è un fenomeno del tutto sociale; essa ha luogo nella società e si impone ad essa come un principio vincolante e imprescindibile. Si potrebbe parlare di un rapporto dialettico: la società crea l’ideologia, l’ideologia plasma la società.
Ma la società è composta da uomini, quindi l’ideologia è un prodotto dell’uomo. E così come l’uomo è sempre stato fautore di grandi ideologie, così le ha anche osteggiate e criticate spesso in modo radicale.
In questo lavoro incentreremo il discorso sul fenomeno ideologico, soffermandoci sulle sue definizioni più significative; partendo dal Marx fino ad arrivare all’epoca contemporanea, dove prenderemo in esame la tesi della “fine delle ideologie”.

Mostra/Nascondi contenuto.
I Introduzione Uno dei concetti più discussi della storia dell’uomo è sicuramente quello di ideologia. Oggetto di studio fin dalla sua prima comparsa sullo scenario storico- culturale europeo, l’ideologia non ha vissuto certo un esistenza serena. Molti sono stati infatti coloro che l’hanno condannata, scorgendovi meccanismi di inganno e mistificazione, ma contemporaneamente essa ha sempre rivestito un ruolo importante e determinante nella storia. L’ideologia è un fenomeno del tutto sociale; essa ha luogo nella società e si impone ad essa come un principio vincolante e imprescindibile. Si potrebbe parlare di un rapporto dialettico: la società crea l’ideologia, l’ideologia plasma la società. Ma la società è composta da uomini, quindi l’ideologia è un prodotto dell’uomo. E così come l’uomo è sempre stato fautore di grandi ideologie, così le ha anche osteggiate e criticate spesso in modo radicale. In questo lavoro incentreremo il discorso sul fenomeno ideologico, soffermandoci sulle sue definizioni più significative; partendo dal Marx fino ad arrivare all’epoca contemporanea, dove prenderemo in esame la tesi della “fine delle ideologie”. Ovviamente la storia dell’ideologia va di pari passo con il trasformarsi della società, per cui il riferimento al contesto storico-sociale di una determinata epoca in cui si collochi ognuna delle significative interpretazioni, sarà costante in tutto il percorso.

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Valentina Galano Contatta »

Composta da 158 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1393 click dal 29/05/2007.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.