Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Progetto di OMT in banda Ku per comunicazioni satellitari a banda larga su terminali mobili

La richiesta di terminali VSAT (Very Small Aperture Terminal) per applicazioni a larga banda, richiede lo sviluppo di componentistica RF (Radio Frequenza) ad alte prestazioni. In questa ottica è stato sviluppato un trasduttore ortomodo(OMT) in banda Ku (12–18 GHz) per comunicazioni satellitari con lo scopo di migliorarne le prestazioni (return loss e isolamento) rispetto ai comuni OMT commerciali.
Un trasduttore ortomodo è un componente essenziale in un sistema feed dove è adottato il riuso di frequenza, ad esempio nelle antenne satellitari o nelle stazioni di terra. Può essere definito come un filtro di polarizzazione che separa polarizzazioni ortogonali nella stessa banda di frequenza.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 1 Introduzione La richiesta di terminali VSAT (Very Small Aperture Terminal) per applicazioni a larga banda, richiede lo sviluppo di componentistica RF (Radio Frequenza) ad alte prestazioni. In questa ottica è stato sviluppato un trasduttore ortomodo(OMT) in banda K u (12–18 GHz) per comunicazioni satellitari con lo scopo di migliorarne le prestazioni (return loss e isolamento) rispetto ai comuni OMT commerciali. Un trasduttore ortomodo è un componente essenziale in un sistema feed dove è adottato il riuso di frequenza, ad esempio nelle antenne satellitari o nelle stazioni di terra. Può essere definito come un filtro di polarizzazione che separa polarizzazioni ortogonali nella stessa banda di frequenza. Gli OMT vengono classificati in tre principali classi in base a proprietà di simmetria; in questa tesi sono state scelte due diverse tipologie appartenenti alla classe 1: la prima con interfacce tipo guida d' onda, la seconda ibrida con interfacce tipo guida d' onda e cavo coassiale. Si è fatto uso di due diversi tool di simulazione delle performance, nel dominio del tempo e della frequenza, rispettivamente HFSS (Hight Frequency Structure Simulation) [3] e MWS (Microwave Studio) [6], al fine di ottimizzare Return loss e isolamento tra le porte Receiver e Trasmitter. Nel capitolo 2 vengono trattate le reti a larga banda con tecnologia VSAT, grazie alla quale è possibile offrire connettività per le applicazioni multimediali che richiedono molta banda disponibile, in uno scenario dove le trasmissioni satellitari stanno diventando la scelta principale per una vasta tipologia di comunicazioni. Nel capitolo 3, relativamente ai collegamenti a microonde ad elevata capacità che puntano sul riuso di frequenza, è esposta la descrizione delle polarizzazioni lineare e circolare generalmente usate per i sistemi di comunicazione. Nel capitolo 4 dopo una breve descrizione del front end, è stato trattato il componente chiave di questa tesi, enfatizzando la struttura fisica e l' uso di opportuni strumenti CAD. Come menzionato sopra, in questo capitolo gli OMT sono classificati in tre gruppi che descrivono tre diverse strutture usate in differenti applicazioni. La prima classe comprende gli OMT che coprono il 20 % di banda, sufficienti per le principali applicazioni e, perciò, largamente usati nei sistemi di collegamento per trasmissioni radio. La seconda classe si riferisce agli OMT a banda larga che coprono più del 90%

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Ingegneria

Autore: Ada Garritano Contatta »

Composta da 85 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2207 click dal 31/05/2007.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.