Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Psicoanalisi e arte: il comportamento sessuale degli artisti

Gli artisti rappresentano la classe di persone che si serve della sublimazione per la creazione di opere d'arte. Come può vivere la sessualità una persona che dirige gli impulsi sessuali nel versante della creazione artistica? Riesce l'artista a vivere una serena vita sessuale di coppia con un partner? Quali sono i comportamenti sessuali più frequenti degli artisti? A tutte queste domande cercherò di rispondere in questo lavoro con un indagine sul comportamento sessuale degli artisti di oggi nella loro quotidianità.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE In un certo periodo, il concetto di sublimazione ha avuto una grande diffusione tra il pubblico colto e ha rappresentato un modo comune di considerare molte diverse inclinazioni individuali. Oggi che la teoria pulsionale ha perduto la propria centralità nel pensiero psicoanalitico in generale, il concetto trova meno spazio nella letteratura e anche nell’uso popolare. L’idea originaria era che la sublimazione fosse la difesa “buona”, quella che per definizione rappresenta una soluzione creativa, sana, socialmente accettabile o positiva, dei conflitti interiori tra le spinte primitive e le forze inibitorie. Sublimazione era la definizione data in origine da Freud all’espressione in una forma socialmente valida di impulsi d'origine biologica. Freud avrebbe detto, per esempio, che un dentista sublima il sadismo; un artista, l’esibizionismo; un avvocato, il desiderio di uccidere i propri nemici. Secondo la sua visione, gli impulsi riguardanti l’istinto sono influenzati dalle circostanze particolari dell’infanzia individuale; alcune pulsioni o conflitti assumono una rilevanza speciale e possono essere creativamente diretti in attività utili. Questa difesa era considerata lo strumento più sano per risolvere le situazioni psicologiche per due ragioni: in primo luogo, favorisce un comportamento positivo per la specie; in secondo luogo, scarica il relativo impulso invece di sprecare una notevole quantità di energia emotiva trasformandolo in qualcosa diverso (come farebbe la

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Roberto Modesto Contatta »

Composta da 105 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10633 click dal 07/06/2007.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.