Skip to content

Valutazione di impatto ambientale di uno scarico termico-chimico da una piattaforma off-shore

Informazioni tesi

  Autore: Sarah Bonasegale
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1997-98
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio
  Relatore: Franco Gallerano
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 146

L’obiettivo dello studio in esame consiste nel valutare gli effetti che potrebbe produrre uno scarico termico e chimico da una piattaforma off-shore attraverso la simulazione, ottenuta tramite l’utilizzo di opportuni modelli matematici, della diffusione di cloro e calore in ambiente marino. Tale obiettivo implica la necessità di valutare quantitativamente il campo di temperatura e di concentrazione delle sostanze immesse nell’ambiente che si determina in ragione dei processi di trasporto convettivo e diffusivo prodotti dalle correnti marine. In particolare, nel presente lavoro, viene proposta una metodologia volta all’analisi d’impatto ambientale di in refluo termico proveniente da una centrale di produzione di energia elettrica off-shore (dettagliatamente descritta in conformità ai dati gentilmente forniti dall’E.N.E.L.). Tale metodologia si basa sull’impiego di un sistema di modelli in grado di simulare sia la struttura idrodinamica sia i campi di temperatura e di concentrazione di cloro. Secondo tale metodologia due differenti situazioni debbono essere esaminate:
? l’impatto ambientale dovuto ai campi di temperatura e di concentrazione che si determinano in condizioni meteomarine estreme tali da produrre un trasporto di inquinanti sufficiente da interessare in maniera significativa la costa.
L’impatto ambientale dovuto ai campi di temperatura e di concentrazione che si determinano durante i periodi di calma di vento, in assenza di moto ondoso, nell’immediato intorno dell’opera.
Nel primo caso, in presenza di fondali di profondità limitata, come quelli caratteristici della zona prescelta (l’Alto Adriatico), gli effetti di rimescolamento lungo la verticale prodotti da condizioni meteomarine estreme di moto ondoso e di vento, risultano di entità tale da giustificare l’utilizzo di schemi di calcolo che si basano sulla risoluzione delle equazioni del moto e di bilancio di massa mediate lungo la verticale. In tali condizioni questo schema di rappresentazione risulta sufficientemente accurato per quantificare l’entità dei processi di dispersione nell’ambiente marino della temperatura e delle sostanze chimiche. Nel secondo caso tali campi debbono essere quantificati utilizzando schemi di rappresentazione in grado di cogliere in modo adeguato il carattere tridimensionale dei fenomeni idrodinamici e di diffusione e trasporto che risultano influenzati anche dalle componenti barocliniche che compaiono nelle equazioni del moto e che sono prodotte dalle disuniformità della distribuzione di temperatura nel fluido ambiente in conseguenza di stratificazione termiche o di scarichi termici.
Le simulazioni prodotte mostrano che l’inquinamento termico e chimico in ambiente marino, da parte di una tipologia d’impianto come quella considerata, è compatibile con il mantenimento delle condizioni ambientali e in ogni caso i valori di temperatura e concentrazione ricadono all’interno dei limiti imposti dalla normativa.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
L obiettivo del presente lavoro consiste nel valutare gli effetti che potrebbe produrre uno scarico termico e chimico da una piattaforma off-shore attraverso la simulazione, ottenuta tramite l utilizzo di opportuni modelli matematici, della diffusione di calore e cloro in ambiente marino. Il problema si pone in quanto Ł ormai attuale la tendenza a sfruttare aree off-shore per poter disporre di ulteriori spazi per lo sviluppo industriale assicurando un miglior livello di qualit di vita alla popolazione residente sulla terra ferma. Tale tendenza Ł evidente in tutto il mondo: in Giappone larga parte dello sviluppo dell industria pesante e della produzione d acciaio ha trovato posto sulle nuove aree a mare costruite nella baia di Tokyo; sempre in Giappone i nuovi aeroporti internazionali di Tokyo e Osaka sono stati realizzati su aree a mare per minimizzare il disturbo arrecato alla popolazione; nel Nord America una buona parte delle attivit industriali off-shore hanno luogo usando isole costruite artificialmente. In Europa, gli Olandesi hanno costruito un isola artificiale nel Mare del Nord quale estensione (di ben 1000 ettari) del porto di Rotterdam in acque profonde su cui, oltre a terminali e strutture

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi