Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Lezioni sull'invisibile: Elizabeth Costello, J. M. Coetzee

Questo elaborato verte sull'analisi di una delle opere più importante scritte e pubblicate dall'autore sudafricano J. M. Coetzee. Già noto in ambito accademico-letterario, Coetzee ha raggiunto l'apice del suo successo nel 2003 con il romanzo "Elizabeth Costello", con cui ha vinto il Premio Nobel per la letteratura nello stesso anno.

Proprio tale opera è stata oggetto di una mia accurata analisi, al termine della quale ho potuto dimostrare come il testo - nonostante l'eterogeneità che lo caratterizza - è comunque da considerarsi unitario, autonomo, indipendente.

Dalla connotazione fortemente autobiografica, caratterizzato da un interessante polistilismo, suddiviso in otto lezioni/capitoli che scandiscono il passaggio dal particolare all'universale come tappe dell'esistenza umana, questo romanzo è tuttora poco conosciuto e raramente preso in considerazione dalla critica letteraria stessa, ma mostra tutti i segni tipici di un vero e proprio "testamento spirituale". Coetzee, mai come in questo testo, si apre, si espone, si sbilancia, si rammarica, e lo fa con una originalità comunicativa sinora sconosciuta: è una nuova forma di scrittura, scandita in otto lezioni.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 Premessa L’idea di dedicarmi ad una tesi di questo tipo nasce dal desiderio personale, maturato in questi anni, di poter concludere il mio percorso universitario rivolgendo l’attenzione ad uno scrittore e ad un romanzo non appartenenti al mondo del passato, ma facenti parte del presente, del mio presente. Cercavo, inoltre, un autore che, sebbene famoso e ancora vivente, fosse portavoce di problematiche non esclusivamente circoscritte al mondo occidentale, e tuttavia in qualche modo “universali”. Leggere Elizabeth Costello è stata per me una sorprendente scoperta, mi ha permesso di riflettere su tematiche importanti, che trasmettono in ogni parola la passione e l’amore dell’autore verso scrittura e letteratura. Il mio ringraziamento va pertanto al professor Francesco Gozzi, preziosa guida e supporto in questa mia analisi.

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Ivana Santoponte Contatta »

Composta da 147 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1397 click dal 14/06/2007.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.