Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Forme innovative di copertura dei rischi catastrofali

Lo scopo della tesi è di elencare in modo dettagliato i pricipali rischi catastrofali ai quale è esposta l'Italia e le carenze del sistema di prevenzione e difesa del territorio.
Successivamante, il sistema italiano è sottoposto ad un confronto con il sistema di difesa e prevenzione dai rischi catastrofali di altri paesi.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 PREMESSA I recenti studi sul sistema climatico hanno messo in evidenza che il clima del pianeta terra sta subendo, soprattutto in questi ultimi decenni, alcuni cambiamenti che potrebbero portare, se le attuali tendenze di sviluppo socio- economico e di uso delle risorse naturali non venissero modificate, a variazioni profonde e irreversibili sia dell’ambiente che della stessa società umana nei prossimi 50-100 anni. Il quadro delle variazioni elaborato da IPCC 1 prevede: cambiamenti della temperatura del pianeta, scioglimento dei ghiacci, precipitazioni e siccità, modifiche della circolazione atmosferica e oceanica e aumento della frequenza di eventi meteorologici estremi. Nel corso delle ultime estati si sono manifestati fenomeni meteorologici particolarmente intensi. L’estate 2003 si è distinta per una importante siccità in tutta l’Europa del sud, ma soprattutto per le temperature massime raggiunte, che in diversi giorni hanno superato di 8-10 gradi le medie stagionali. Successivamente, nell’autunno dello stesso anno si è assistito alle gravi inondazioni del sud Italia, della Francia e della Spagna. L’anno più problematico dal punto di vista climatico è stato il 2005, nel quale si sono succeduti una serie di uragani devastanti che hanno colpito le coste degli Stati Uniti, causando migliaia di morti e ingenti perdite economiche per i governi e per il mercato assicurativo. La causa di questi fenomeni è l’effetto serra. La concentrazione di anidride carbonica, il principale gas a effetto serra, è aumentata in media del 33% a partire dal 1860 e sta aumentando in questi ultimi anni al ritmo dell’1% annuo. 1 Inergovernmental Panel of Climate Change

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Alice Sozzi Contatta »

Composta da 173 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2671 click dal 22/06/2007.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.