Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Enti locali e contrattazione integrativa: il caso della Provincia di Trieste

La tesi riporta una introduzione relativa alla privatizzazione del rapporto di lavoro nella Pubblica Amministrazione e la relativa contrattazione collettiva. Ampio risalto è dato alla contrattazione integrativa secondo la normativa prevista dal d.lgs 165/2001, nonché l'attuazione della contrattazione collettiva nel Comparto Autonomie Locali come definito nella Regione a Statuto Speciale Friuli Venezia Giulia "Comparto Unico del pubblico impiego". Inoltre, ampio spazio è stato dato allo studio del contratto integrativo dell'Amministrazione della Provincia di Trieste, nonché agli istituti della produttività individuale e collettiva.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE Il presente lavoro, che conclude il Corso di Laurea in Scienze Giuridiche, è nato dalla necessità di approfondire le tematiche relative al rapporto di pubblico impiego dopo la sua “privatizzazione” e l’attuazione della stessa a livello regionale, con particolare riferimento alla contrattazione integrativa aziendale dell’Amministrazione provinciale di Trieste. La scelta è stata soprattutto dettata dal fatto che da alcuni anni sono stato assunto, a seguito di concorso pubblico, nell’amministrazione della Provincia di Trieste in qualità di collaboratore amministrativo- contabile e svolgo, con particolare interesse e continuità, attività sindacale sia per la Federazione UGL-Enti Locali che per la stessa Confederazione con l’incarico di coordinatore provinciale delle RSU del Pubblico Impiego e dell’UGL-Giovani. Nell’elaborazione del lavoro un’analisi importante è stata riservata, oltre che al contratto integrativo aziendale dei dipendenti della Provincia di Trieste, al c.d. “Comparto Unico del Pubblico Impiego”. Infatti, nella regione a statuto speciale del Friuli Venezia Giulia il rapporto di pubblico impiego dei dipendenti del comparto Enti Locali segue direttrici ben diverse rispetto a quelle operanti nel resto d’Italia. Questo perché i dipendenti dell’Amministrazione regionale, a differenza di quanto accade per i colleghi delle altre regioni italiane, i quali rientrano nel comparto Regioni - Autonomie Locali, hanno da sempre avuto un trattamento contrattuale, economico e giuridico diverso e molto più favorevole rispetto a quello di Province e Comuni. Nel 1998, con una legge regionale (la L.R. 9 novembre 1998, n. 13), è iniziato il percorso di unificazione dei contratti e trattamenti economici dei dipendenti pubblici operanti nell’Amministrazione regionale e negli Enti Locali. Percorso che ha avuto un suo primo compimento solamente nel dicembre 2006, con la firma del primo e vero contratto di Comparto

Laurea liv.I

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Matteo Cernigoi Contatta »

Composta da 72 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1575 click dal 25/06/2007.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.