Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Una strategia di adattamento spaziale di streaming video: progettazione ed implementazione lato client

I principali parametri presi come riferimento per determinare le prestazioni di un servizio multimediale sono: delay, indice del tempo trascorso tra l’invio e la ricezione di un dato; delay variation, indice della regolarità del flusso di dati in riferimento al variare del delay ed information loss che tiene in conto tutte le perdite subite nella trasmissione.
Lo scopo di questa tesi è di operare su un’applicazione di streaming video tollerante ai guasti in modo da garantire una tecnica di adaptation spaziale dinamica nei confronti degli stessi.

Mostra/Nascondi contenuto.
STRATEGIA DI ADATTAMENTO SPAZIALE DI STREAMING VIDEO: PROGETTAZIONE ED IMPLEMENTAZIONE LATO CLIENT 5 Introduzione Data la perenne richiesta di servizi sempre più prestanti sia a livello di qualità fornita che di velocità nella trasmissione; sono stati sviluppati molti progetti e ricerche che hanno portato ad un avanzamento della tecnologia di interesse, soprattutto per applicazioni in cui garantire il servizio real-time è essenziale. I principali parametri presi come riferimento per determinare le prestazioni di un servizio multimediale sono: delay, indice del tempo trascorso tra l’invio e la ricezione di un dato; delay variation, indice della regolarità del flusso di dati in riferimento al variare del delay ed information loss che tiene in conto tutte le perdite subite nella trasmissione. Lo scopo di questa tesi è di operare su un’applicazione di streaming video tollerante ai guasti in modo da garantire una tecnica di adaptation spaziale dinamica nei confronti degli stessi. L’analisi degli indici prestazionali sopra citati e la loro variabilità comporta l’uso di strategie per la recovery da fallimenti avviata solo nel momento in cui la qualità del canale di comunicazione peggiora. Le strategie di recovery sviluppate fino al lavoro di questa tesi riguardano un approccio puramente statico e fa ricorso ad una codifica layered o multistrato precedentemente sviluppata. Lo scopo di questa tesi è invece quello di garantire un adattamento dimensionale in funzione degli indici prestazionali e dei fallimenti accorsi che possa essere gestito dinamicamente, cioè permettendo la riselezione dell’area di interesse e del passo di adattamento a run-time.

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Maddalena Castaldo Contatta »

Composta da 50 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 350 click dal 28/06/2007.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.