Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La progettazione e presentazione del Business Plan

Il nuovo imprenditore, in fase di start-up deve esplorare e studiare la futura attività, soprattutto attraverso un’attività di formazione e di ricerca, infatti, ha bisogno di una “cartina” e di un “giornale di bordo” per affrontare il viaggio nella creazione d’impresa o nell’ ampliamento della stessa (e nella successiva gestione).
Il documento che simboleggia il nuovo profilo dell’imprenditore è il business plan, ovvero il piano d’impresa o piano di fattibilità.
Il business plan è il risultato di una attività di ricerca e pianificazione: guida la maturazione dell’imprenditore e la preparazione dell’ingresso in un nuovo settore, o per ampliare il proprio orizzonte.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione Mettersi in proprio oggi significa sfidare il mercato e cercarvi la sopravvivenza, in un ambiente dove lo spazio è esiguo e, la saturazione è all’ordine del giorno tuttavia, esistono ed esisteranno in futuro grosse opportunità, soprattutto per chi è disposto ad affrontare un percorso di preparazione e ricerca specifico, con l’obiettivo di ridurre il periodo iniziale di rischio, di permettere un’entrata più veloce nel settore, in sintesi di aumentare la possibilità di sopravvivenza nel mercato. Oggi è finita l’era dell’imprenditore che improvvisa: è chiaro che fare l’imprenditore è di per sé un mestiere, con conoscenze di base e competenze specifiche, che si possono acquisire, oltre che ereditare. Rispetto al passato, l’imprenditore di oggi ha la necessità di entrare nel settore già preparato, conscio del proprio ruolo, non potendosi permettere di apprendere solo sul campo e attraverso gli errori. Il nuovo imprenditore, quindi, deve esplorare e studiare la futura attività, soprattutto attraverso un’attività di formazione e di ricerca, infatti, ha bisogno di una “cartina” e di un “giornale di bordo” per affrontare il viaggio nella creazione d’impresa o nell’ ampliamento della stessa (e nella successiva gestione). Il documento che simboleggia il nuovo profilo dell’imprenditore è il business plan, ovvero il piano d’impresa o piano di fattibilità.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Diego Del Vecchio Contatta »

Composta da 103 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2251 click dal 06/04/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.