Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Difficoltà d'apprendimento: il caso Gianni

La tesi riguarda un caso di un bambino, affetto da ritardo mentale medio-lieve e con difficoltà d'apprendimento, che ho preso in carico nel mio studio pedagogico per due anni.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 Introduzione La presente tesi ha per oggetto un caso clinico seguito da un pedagogista in ambito privato. Si tratta di un ragazzo sottoposto a varie osservazioni e trattamenti multidisciplinari e quindi avviato ad un trattamento terapeutico. Il ragazzo in questione si chiama Gianni, e’ affetto da ritardo mentale, “una grave alterazione della mente che si manifesta come una sindrome psichiatrica globale legata al difetto di sviluppo delle funzioni astrattive della conoscenza e dell’adattamento” (Pfanner, Marcheschi, 2005). Tale alterazione, come scrive Masi (2000), “non è un semplice disturbo dell’intelligenza, ma una complessa sindrome clinica caratterizzata dalla presenza di un disturbo cognitivo che, operando nella fase cruciale dello sviluppo, condiziona in modo più o meno massiccio l’evoluzione complessiva del soggetto, della sua personalità, del suo comportamento adattivo e delle sue relazioni sociali”. Oltre all’aspetto psicopatologico basale del ritardo mentale, Gianni ha associato un disturbo psicologico d’ansia e una deficitaria capacità d’apprendimento. Questi sintomi hanno una forte relazione con gli aspetti nucleari del ritardo, infatti, come affermano Pfanner e Marcheschi, “un difetto mentale induce

Tesi di Master

Autore: Gianluca Giunchiglia Contatta »

Composta da 55 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3534 click dal 03/07/2007.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.